Header Top
Logo
Sabato 25 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • A Ginevra Bombardier presenta il bus che si ricarica dalla strada

VIDEO
colonna Sinistra

A Ginevra Bombardier presenta il bus che si ricarica dalla strada

Il mezzo "fa il pieno" grazie a 2 cariche posizionate nel terreno

Ginevra, (TMNews) – Un autobus ecologico, che si ricarica per induzione direttamente dalla strada, sfruttando il trasferimento di energia e ricaricandosi tra una fermata e l’altra. Si chiama Primove, è il nuovo bus messo a punto da Bombardier, presentato a Ginevra al Salone internazionale del trasporto pubblico.Questo autobus ha una batteria leggera – la metà di quella tradizionale elettrica – tre volte più veloce nel ricaricarsi, è silenzioso e soprattutto è a zero emissioni, ferma restando la massima sicurezza per i passeggeri.Ecco come funziona (da 2 minuti e 52 in avanti si vede lo schermo con il manto stradale): l’autobus si ricarica quando si ferma per far scendere e salire i passeggeri tramite la tecnologia induttiva invisibile. Due magneti, uno posto sotto la strada e l’altro sotto il veicolo stesso, infatti, consentono di fare “il pieno” di energia.A ogni fermata il mezzo si ricarica di 200 kw all’ora, e dunque il bus non ha limiti di tragitto.Simone Mantero, vicepresidente di Bombardier Trasportation, ai microfoni di TMNews, illustra il progetto:”Il mezzo può essere ricaricato tra una stazione e l’altra, riesce a sopperire alla difficoltà dei bus elettrici, e riusciamo ad avere delle cariche posizionate nel terreno, l’autobus si ricarica in tutta sicurezza e si ricarica per la prossima stazione”.Una novità assoluta, questa di Bombardier che ha già venduto 5 progetti, tre in Germania – che notoriamente è all’avanguardia sul tema di basse emissioni, uno in Cina e uno a Bruxelles. E che presto potrebbe arrivare anche in Italia.Ups05:05 stiamo a 00.05.15″Stiamo proponendolo alle varie municipalità e stiamo parlando con i sindaci delle varie città”.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
VIDEO CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su