Header Top
Logo
Sabato 18 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Rubavano anfore da relitto nave romana: un arresto e 6 denunce

VIDEO
colonna Sinistra

Rubavano anfore da relitto nave romana: un arresto e 6 denunce

In manette un ex corallaro di 58 anni

Genova, (TMNews) – Dal 2008 ad oggi ha trafugato oltre 30 anfore romane che sono state sottratte da un relitto affondato affianco all’isola Gallinara, nello specchio acqueo antistante la città di Albenga.Un subacqueo di 58 anni, residente a Ceriale in provincia di Savona, è stato arrestato ed altre sei persone sono state denunciate dai carabinieri di Albenga e del Nucleo Tutela Patrimonio Culturale di Genova, nell’ambito di un’operazione, ribattezzata Nemo, che ha portato al recupero di alcune anfore risalenti al I secolo avanti Cristo.L’uomo un ex corallaro, operava con una piccola imbarcazione al sorgere del sole e, una volta recuperate le anfore, si dirigeva verso Ceriale e scaricava la refurtiva sulla costa.A casa del tombarolo del mare sono state rinvenute tre anfore rubate e l’attrezzatura subacquea utilizzata per le razzie. Ingente il valore dei reperti come spiega il Maggiore Sighinolfi. “Non c’è un prezzario su questo tipo di reperti archeologici, perchè sono difficilmente commerciabili, però si stima che in Italia possano essere venduti tra i 2 e 5 mila euro, ma se si riescono a portare all’estero, un oggetto come questo a New York o in Giappone può essere venduto a 10 mila euro”.Le indagini erano iniziate nell’estate del 2012 grazie a una segnalazione di un informatore.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
VIDEO CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su