Header Top
Logo
Martedì 28 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Da Londra a Milano per vedere la fabbrica dove si faceva la Mini

VIDEO
colonna Sinistra

Da Londra a Milano per vedere la fabbrica dove si faceva la Mini

Appassionati in 'pellegrinaggio' nell'ex Innocenti di Lambrate

Milano (TMNews) – Pur essendo un’icona dello stile britannico, la vecchia Mini è anche un pezzo di storia dell’auto italiana. Lo sanno bene questi appassionati, venuti a Milano da tutta Europa, per una sorta di pellegrinaggio in quello che resta dello stabilimento Innocenti, nel quartire di Lambrate, da dove negli anni Sessanta e Settanta sono uscite decine di migliaia di Mini, comprese le velocissime Cooper, oltre ai gloriosi scooter Lambretta. “Per festeggiare i suoi 40 anni ho pensato di riportare la mia macchina nella casa dove è nata” racconta questo signore arrivato dall’Inghilterra. “Questo per me è il luogo dove sono state costruite le migliori Mini di sempre. Gran parte della storia moderna italiana passa per questo posto, è triste vederlo in queste condizioni, deve essere conservato, è fantastico, lo amo” aggiunge Foster Charlton, arrivato da Newcastle.A spiegare le ragioni di tanta venerazione ci pensa Marco Pinzauti, organizzatore del raduno: “L’Innocenti ha iniziato la produzione della Mini su licenza della British Leyland, però la macchina è stata migliorata. Nonostante tutta la componentistica meccanica arrivasse dal Regno Unito, per numerosi dettagli, come l’impianto elettrico, gli interni e il trattamento dei lamierati venivano seguiti gli standard italiani dell’epoca, per cui, rispetto alle Mini inglesi, qualitativamente erano molto migliori”. L’ex area industriale è stata in parte già riconvertita in case e negozi e almeno una parte dei capannoni, non appena saranno riaperti i cantieri, dovrebbe essere conservata.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
VIDEO CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su