Header Top
Logo
Mercoledì 28 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Palermo, riaperto il rifugio antiaereo della II Guerra mondiale

VIDEO
colonna Sinistra

Palermo, riaperto il rifugio antiaereo della II Guerra mondiale

Settanta anni fa le bombe che distrussero la città siciliana

Palermo (TMNews) – Il 9 maggio di 70 anni fa, Palermo fu rasa al suolo da uno dei più pesanti bombardamenti della seconda guerra mondiale, che costò la vita a 3mila persone, e il ferimento di altre 30mila. Per ricordare quella tragedia, è stato restituito alla città un luogo simbolo di quei giorni: il rifugio antiaereo ricavato nel cortile della scuola “Madre Teresa di Calcutta” in via Maqueda. Il bunker, restaurato recentemente dalle maestranze del Coime,ha contribuito negli anni della guerra a salvare migliaia di vite umane, mentre tutto attorno la città veniva martoriata dalle bombe.”I cittadini palermitani quando sentivano le sirene scappavano e si rifugiavano in questi luoghi. Questo è uno dei tanti rifugi antiaerei della nostra città”. L’assessore comunale alla Partecipazione, Giusto Catania, insieme al sindaco Leoluca Orlando ha partecipato all’inaugurazione di questo spazio restituito alla città e ai cittadini. Ci si può addentrare tra i cunicoli sotterranei, dove una serie di fotografie e di illustrazioni ricordano i tempi drammatici della seconda guerra mondiale.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
VIDEO CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su