Header Top
Logo
Giovedì 22 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Edilizia selvaggia e incuria minacciano Sanaa, patrimonio Unesco

VIDEO
colonna Sinistra

Edilizia selvaggia e incuria minacciano Sanaa, patrimonio Unesco

La capitale dello Yemen rischia di uscire dall'elenco

Sanaa (TMNews) – La città vecchia di Sanaa è in pericolo, minacciata dall’incuria dello Stato e da un’edilizia selvaggia.Gioiello inestimabile tramandato dallo splendido passato dello Yemen, dal 1986 è entrato nell’elenco del patrimonio culturale mondiale stilato dall’Unesco. Ma il suo futuro sembra compromesso.Dalla rivolta cominciata nel 2011, nel solco delle cosiddette “primavere arabe”, le autorità hanno concentrato l’attenzione sulla crisi politica e i relativi problemi di sicurezza, riducendo il già limitato impegno per la salvaguardia delle testimonianza architettoniche del paese, le più affascinanti delle quali, costruite con mattoni e terra battuta, datano dall’11esimo secolo. Nella capitale dello Yemen se ne contano oltre 6.000 tra cui oltre un centinaio di moschee.I responsabili dei restauri denunciano una situazione drammatica. Naji Saleh Thawaba, presidente dell’Organizzazione per la conservazione delle città storiche dello Yemen, accusa:”Purtroppo, il nostro patrimonio culturale non gode di nessuna attenzione. Il ministero delle Finanze non ha deciso alcun intervento degno di nota”.E nuovi pericoli per la città vecchia di Sanaa giungono dalle piogge torrenziali e dal nuovo sistema fognario che si snoda attraverso gli stretti vicoli della capitale. Anche i residenti puntano il dito contro il governo.”Non esiste alcuna manutenzione. Si limitano a dare una mano di pittura alle facciate esterne delle case mentre gli interni vanno in rovina”.Gli stanziamenti previsti per il recupero di Sanaa arrivano solo a 23mila dollari, frazione minima di quanto sarebbe necessario.L’Unesco ha inviato diverse missioni in Yemen per contribuire ai progetti di restauro. Ma oggi la priorità del governo resta la sicurezza interna. E il destino di Sanaa resta appeso a un filo.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
VIDEO CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su