Header Top
Logo
Martedì 28 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Palermo, maxi blitz antimafia: arrestato sindaco di Montelepre

VIDEO
colonna Sinistra

Palermo, maxi blitz antimafia: arrestato sindaco di Montelepre

Carabinieri smantellano supermandamento Camporeale, 37 arresti

Palermo, (TMNews) – Elementi di novità e di forte collegamento con il passato. E’ quanto emerge dalle indagini che hanno portato all’operazione antimafia dei carabinieri di Monreale che ha smantellato il “supermandamento” di Camporeale, in provincia di Palermo, e ha portato all’arresto di 37 persone, compreso il sindaco di Montelepre: avrebbe fatto da mediatore per conto del bossGiuseppe Lombardo nell’estorsione ai danni di un imprenditore. Elemento ricorrente in questo tipo di indagini il forte tentativo della mafia di influenzare le amministrazioni locali: il procuratore capo di Palermo Francesco Messineo.”La novità è il rimescolamento delle carte per ridisegnare i confini dei mandamenti mafiosi, quelli di forte aderenza al passato sono l’ossequio alle tradizioni, la ricerca del contatto più intenso con il territorio e l’ossessivo rispetto delle regole. Qui abbiamo due amministrazioni comunali, Montelepre e Giardinello, oggetto di un fortissimo inquinamento mafioso”.Fondamentali per le indagini sono state le intercettazioni, che hanno rivelato come la riorganizzazione dei mandamenti fosse affidata ad un uomo di 51 anni, ufficialmente un allevatore, uscito nel 2011 dal carcere: è lui ad aver impostato i nuovi assetti criminali dell’area occidentale della provincia.”La mafia della periferia cerca di staccarsi da quella di Palermo, considerata quasi deviante perchè si è data ad attività dioverse da quelle tradizionali”.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
VIDEO CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su