Header Top
Logo
Giovedì 23 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Benedetto XVI, un Papa teologo con il profilo Twitter – Scheda

VIDEO
colonna Sinistra

Benedetto XVI, un Papa teologo con il profilo Twitter – Scheda

Dalla gioventù hiltleriana al Pontificato all'ombra di Wojtila

Milano, 11 feb. (TMNews) – Habemus papam. E’ il 19 aprile del 2005 quando al secondo giorno di Conclave Joseph Ratzinger assume il nome di Benedetto XVI, il 265esimo pontefice di Roma, succeduto a Giovanni Paolo II. Era stato lo stesso cardinale tedesco a presiedere le solenni esequie di Papa Wojtila, davanti a una folla mai vista a Roma. Trascorsa l’adolescenza a Traunstein, negli ultimi mesi della seconda guerra mondiale Ratzinger è stato arruolato nei servizi ausiliari antiaerei e iscritto d’ufficio alla gioventù hitleriana. Sacerdote dal 29 giugno 1951, addottorato in teologia con una tesi su sant’Agostino e’ stato docente a Frisinga, Bonn, Muenster, Tubinga e Ratisbona, prima di essere chiaamato in Vaticano.Per quindici anni Ratzinger è stato prefetto dell’ex Sant’Uffizio. Fine teologo, pianista, in sette anni da pontefice ha incontrato milioni di persone, ha compiuto decine di viaggi internazionali e in Italia.Numerosissime le sue pubblicazioni prima e dopo l’elezione. Durante il suo pontificato si è trovato ad affrontare diversi scandali che hanno scosso le fondamenta della Chiesa, da quello sulla pedofilia al caso Vatilieaks sulla banca vaticana Ior. Ratzinger poi ha innovato la comunicazione papale adeguandosi ai tempi e creando un seguitissimo profilo sul social network Twitter. Ma per annunciare le sue dimissioni premature dal pontificato, il 28 febbraio 2013, Bendetto XVI ha tuttavia optato per un comunicazione di segno opposto: lo ha annunciato in latino ai cardinali durante un Concistoro per la canonizzazione di alcuni Beati.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
VIDEO CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su