Header Top
Logo
Domenica 25 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Piacenza, operai dell’Atlantis sul tetto: “L’azienda ci ricatta”

VIDEO
colonna Sinistra

Piacenza, operai dell’Atlantis sul tetto: “L’azienda ci ricatta”

La protesta al sito in dismissione a Sariano di Gropparello

Milano, (TMNews) – Il posto di lavoro sapevano già di averlo perso. Ma quando hanno scoperto che era in forse anche la cassa integrazione la tensione è salita alle stelle allo stabilimento Atlantis di Sariano di Gropparello a Piacenza, sito produttivo in dismissione del gruppo nautico Azimut. Da allora sei lavoratori sono saliti sul tetto e gli altri 174 operai hanno iniziato lo sciopero. “Chiediamo la cassa integrazione straordinaria di 24 mesi, quello che prevede la riorganizzazione”.A parlare Mara Bertocchi, Rsu di Atlantis, che ha spiegato come la protesta nasca dalla lettera dell’azienda ai lavoratori, in cui viene dato un ultimatum perché accettino il trasferimento in altri siti del gruppo. Altrimenti si profila il licenziamento per giusta causa. “E’ un ricatto, perché nel piano sociale vincolano la miserabile buonuscita con la possibilità della cassa integrazione. O si accetta una o l’altra ma alla fine non si prende un bel nulla” ha aggiunto Bertocchi. “Hanno fatto una scelta giusta – spiega un operaio, indicando i colleghi sul tetto – speriamo che l’azienda ascolti. Come fai a buttare per strada 180 persone senza dare niente?”.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
VIDEO CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su