Header Top
Logo
Sabato 24 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
VIDEO
colonna Sinistra

Recuperata sfinge egizia nel viterbese

Stava per essere immessa sul mercato illegare estero

Roma, (TMNews) – Sottratta in extremis al mercato illegale dell’arte. Una straordinaria sfinge egizia in granito africano, proveniente da un sito sepolcrale della Tuscia, che testimonia i commerci tra l’antico Egitto e la Tuscia, è stata recuperata dai finanzieri del Comando Provinciale di Roma.L’opera, probabile decoro di un ambiente funerario gentilizio etrusco o di una villa suburbana d’ozio, era infatti in procinto di essere trafugata all’estero e dispersa come successo a molte di opere del passato nei canali del collezionismo d’élite.Le indagini hanno preso le mosse dal controllo casuale di un automezzo industriale, nel corso del quale è stato rinvenuto un corredo ceramico proveniente da scavi clandestini eseguiti a Monterosi, in provincia di Viterbo.Le ricerche avviate nell’area della necropoli di Montem Rossulum hanno permesso di rinvenire la preziosissima opera, che era già stata imballata in una cassa nascosta all’interno di una serra.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
VIDEO CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su