Header Top
Logo
Sabato 29 Aprile 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • La fiorista che volle coltivare zafferano nel Nord della Francia

VIDEO
colonna Sinistra

La fiorista che volle coltivare zafferano nel Nord della Francia

Avventura coraggiosa di Jacqueline per produrre la costosa spezia

Lille, (TMNews) – Scommettere su un pezzo di terra. E’ quello che è accaduto nel 2009 a Jacqueline: per prima, volle provare a coltivare zafferano nel nord della Francia. Così questa signora – un passato da fiorista – decise di piantare 250 bulbi di crocus sativus, la pianta da cui viene estratta la spezia. Nonostante i dubbi degli scettici, le piante crebbero floride.”La gente mi diceva che non sarebbero mai cresciute nel Nord. Ma è come nel film ‘Giù al Nord’. La gente aveva una certa idea del Nord, del suo clima. E’ convinta che piova sempre. Lo scorso anno è stato meraviglioso”.Lo zafferano è ricavato dagli stigma di questi fiori: per un grammo occorrono 200 boccioli. Non a caso è soprannominato “oro rosso”: costa oltre 32mila euro al chilo. E la raccolta meticolosa e il processo di estrazione sono una delle ragioni del suo prezzo.”Recido lo stelo appena sotto il fiore in modo da non prendere su la terra. Poi torno a casa per potarli. Questo vuol dire che stacco i pistilli dai fiori ma sto attenta a non rovinarli. Io non voglio la polvere dei pistilli”Ogni mattina all’alba jacqueline va nei campi. E’ un viaggio necessario: i fiori sbocciano di notte e dopo appena 36 ore sono appassiti.”E’ il fiore che comanda, non tu. Il crocus sativus è capriccioso. E io sono al suo servizio”.In molti, dopo l’esperienza di Jacqueline, ne hanno seguito l’esempio. Così oggi ci sono diversi produttori di zafferano nel Nord della Francia. Ma la produzione non è cosa semplice. Jacqueline ogni anno produce solo 100 grammi di zafferano, regalando un tocco di esotico a questo angolo del nord della Francia.(Immagini Afp)

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
VIDEO CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su