Header Top
Logo
Domenica 19 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Dal restauro all’abbandono, i “fantasmi” di Napoli-Mergellina

VIDEO
colonna Sinistra

Dal restauro all’abbandono, i “fantasmi” di Napoli-Mergellina

La stazione cade a pezzi, i commercianti: rapine garantite

Napoli (TMNews) – Dal restauro al degrado in soli 5 anni, ecco quello che rimane della stazione ferroviaria di Mergellina a Napoli, un tempo fiore all’occhiello della città tanto da essere inserita, come monumento da visitare, nei percorsi culturali consigliati ai turisti e ora lasciata marcire, trasformata in ricovero improvvisato per senza tetto e tossicodipendenti con disappunto di passeggeri e commercianti.”Sono stati tolti i treni a lunga percorrenza – spiega l’edicolante Antonio Minopoli – in quel momento stesso è iniziato l’abbandono della stazione. Ci sono le scale mobili rotte da anni, i bagni guasti e chiusi dal mese di giugno”.Antonio Minopoli, storico edicolante di Mergellina, è un po’ il portavoce del disagio vissuto dai negozianti della stazione che ora, anche a causa delle scarse condizioni di sicurezza oltre che del calo degli affari, pian piano stanno chiudendo bottega. Un disagio che si ripercuote anche sui passeggeri. La stazione era stata ristrutturata cinque anni fa: dopo 2 anni di lavori e investimenti per oltre 2 milioni di euro – era stata inaugurata dal Capo dello Stato con una grandiosa cerimonia. Oggi invece, ecco quel che ne resta. E chi ci lavora dice: appena possiamo fuggiamo a casa, dopo una certa ora la rapina è garantita.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
VIDEO CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su