Header Top
Logo
Sabato 24 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Maxi sequestro di 1.700 tonnellate di soia falsamente biologica

VIDEO
colonna Sinistra

Maxi sequestro di 1.700 tonnellate di soia falsamente biologica

Proveniva dall'Est Europa, poi smerciata in varie città

Roma, (TMNews) – Oltre 1.700 tonnellate di soia falsamente biologica. E’ il bottino sequestrato dalla Guardia di Finanza di Ravenna in varie città italiane. Il legume proveniente dai paesi dell’est Europa, sbarcava al porto di Ravenna, e successivamente veniva dichiarato come biologico con tanto di certificazioni che ne attestavano la purezza e la qualità. L’operazione delle Fiamme Gialle è nata da quella dei colleghi di Verona che a dicembre scorso avevano smascherato una maxi frode nel settore agroalimentare. A quel punto sono partiti i controlli anche a Ravenna per scongiurare comportamenti fraudolenti nel settore del biologico, sul quale da qualche anno si stanno concentrando i capitali di investitori non sempre in buona fede. I risultati delle analisi effettuate dai finanzieri sulla soia arrivata a Ravenna hanno mostrato una eccessiva presenza di organismi geneticamente modificati, quasi il doppio della soglia limite consentita dalla normativa europea. E’ scattato così un primo sequestro di 500 tonnellate stoccate nel porto di Ravenna e successivamente è partito il recupero del restante carico, pari a 1.200 tonnellate, già inviato a vari grossisti nazionali.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
VIDEO CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su