Header Top
Logo
Mercoledì 29 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Arrestato in Portogallo il latitante Giovanni Capone Perna

VIDEO
colonna Sinistra

Arrestato in Portogallo il latitante Giovanni Capone Perna

Era ricercato per un omicidio avvenuto nel Sannio nel 2003

Benevento (TMNews) – Viveva da anni in Portogallo, a Oliveira do Hospital, nei pressi di Coimbra, dove aveva trovato anche l’amore: una ragazza di 25 anni che lo aveva reso padre. E’ stato scovato lì dagli uomini della Squadra mobile di Benevento, in collaborazione con Interpol e polizia portoghese, il latitante Giovanni Capone Perna, 37 anni, uomo delle cosche affiliato al clan Pagnozzi, vicino ai Casalesi. Condannato a 30 anni era ricercato dall’ottobre 2011 per concorso nell’omicidio di Francesco Esposito, ucciso nel 2003 all’interno della sua tabaccheria a Solopaca, nel Beneventano. I dettagli nelle parole del Questore di Benevento, Salvatore La Porta: “Le organizzazioni criminali – spiega – traggono sostegno e forza proprio dal fatto di riuscire a coprire i propri uomini proprio quando si danno alla latitanza. Anzi, i latitanti riescono a esercitare il loro potere proprio dal momento in cui diventano latitanti. Aver interrotto questo momento è importante”. Determinanti le indagini condotte via web sui social network come Facebook che hanno permesso di individuare il luogo dove Capone Perna si nascondeva. I pedinamenti della sua compagna poi hanno portato all’arresto, avvenuto all’uscita da un supermercato. All’inizio l’uomo temeva si trattasse di un attentato ma quando ha sentito i poliziotti italiani intimargli l’alt, si è arreso senza opporsi.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
VIDEO CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su