Header Top
Logo
Martedì 23 Maggio 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Enna, la Passione nel corteo delle confraternite di incappucciati

VIDEO
colonna Sinistra

Enna, la Passione nel corteo delle confraternite di incappucciati

In oltre 4mila hanno accompagnato il fercolo di Maria Addolorata

Enna (TMNews) – La Passione degli incappucciati: a Enna oltre 4mila devoti delle 16 confraternite cittadine, hanno celebrato i riti della Passione rispettando una tradizione secolare. Nel silenzio delle strade i confratelli hanno accompagnato in Duomo il fercolo della Madonna Addolorata e la vara del Cristo morto. “Adesso siamo in attesa delle altre confraternite che piano piano si vanno radunando, quindi anche noi ci accoderemo fra una decina di minuti circa, passeremo prima dalla Chiesa dell’Addolorata, poi tutti insieme al Duomo e poi alle 19 la grande processione”.Una tradizione rimasta intatta dal 1261, anno della prima confraternita, ma che si sviluppò soprattutto nel ‘700, sotto la dominazione spagnola. Ogni confraternita era nata con un preciso scopo sociale come l’assistenza ai poveri o ai malati e alcune, contraddistinte da teschi e femori incrociati, avevano il potere di graziare i condannati a morte. Ed essere confratelli è qualcosa che mantiene una valenza particolare anche oggi. “C’è un rapporto particolare tra noi confrati, quel segno di partecipazione sia ai fatti piacevoli che quelli dolorosi e poi, lo dicevo poco fa ai miei ragazzi, è come lo stesso rapporto che si crea tra i compagni di scuola, è sempre un piacere vedersi, parlare, discutere”.E nei riti della settimana Santa Enna trova una sua dimensione, religiosa, ma anche più profondamente sociale.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
VIDEO CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su