Header Top
Logo
Mercoledì 29 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Legambiente, le mani della mafia sul cemento: piaga anche al Nord

VIDEO
colonna Sinistra

Legambiente, le mani della mafia sul cemento: piaga anche al Nord

Rapporto "Cemento Spa": un problema del Paese, non del Sud

Genova (TMNews) – Italia sfiancata da abusivismo, mafia, corruzione e tutti gli altri reati legati al ciclo del cemento e delle costruzioni che non sono un problema solo del Sud ma dilagano anche al Nord come dimostra l’ultimo rapporto diffuso da Legambiente, “Cemento Spa”. Dal 2006 al 2010 nel Nord Italia sono state accertate oltre 7.000 infrazioni legate al ciclo del cemento, quasi 10mila persone sono state denunciate, 9 arrestate e 1 migliaio di beni sequestrati. Enrico Fontana, responsabile dell’Osservatorio Ambiente e Legalità di Legambiente.”La Banca d’Italia ha calcolato che l’economia illegale nel Sud valgono il 15/20% del pil, noi abbiamo la netta sensazione che stia accadendo la stessa cosa al Nord, cioé in tutto il Paese.La Regione del Nord in cui si registrano il maggior numero di reati legati al cemento è la Liguria, seguita da Lombardia ed Emilia Romagna.”Bisogna partire dall’azione di contrasto a questa quotidianità che sfugge e introdurre delitti contro l’ambiente”. Inoltre continua Fontana andrebbero applicate norme severe contro la corruzione e andrebbe messo in atto un piano nazionale contro l’abusivismo edilizio, che devasta la bellezza italiana, da Nord a Sud.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
VIDEO CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su