Header Top
Logo
Giovedì 23 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Napoli, cittadini uniti per porre un tetto a stipendio politici

VIDEO
colonna Sinistra

Napoli, cittadini uniti per porre un tetto a stipendio politici

Proposta di legge partita con una iniziativa su Facebook

Milano, 11 mar. (TMNews) – Una proposta di legge di iniziativa popolare che ponga dei limiti agli stipendi di politici, a partire da ministri e parlamentari, e dirigenti pubblici, per uniformarli alla media europea: è un’iniziativa nata su Facebook, tramite il gruppo Nun Te Reggae Più, che si è sviluppata fuori dalla Rete e in sei mesi ha raccolto centomila adesioni. Le referenti campane, Alba Schembri e Laura Vullo, raccontano come è nato il movimento e le difficoltà affrontate. “Abbiamo invitato chi volesse rendersi disponibile alla raccolta firme, attivando i Comuni: la cosa è andata, ci hanno creduto”.”In Campania molti si sono dati da fare, ostruzione c’è stata. Parliamo di Napoli, dove abbiamo agito, e c’è stata. Un cittadino mi ha detto di essere andato per firmare e non c’era nessuna raccolta: non c’è passaggio di informazione”.Sono 956 i referenti in tutta Italia, che si sono incontrati su Internet, autotassandosi per le spese. Nessuna interferenza da parte dei partiti, anche se il gruppo è aperto a tutti. “Abbiamo pensato se accettare politici nel gruppo, il discorso è stato affrontato perchè siamo apartitici e il gruppo è trasversale: abbiamo deciso che se, come persone, volevano aiutare o collaborare, non potevamo rifiutarli”.La raccolta firme è stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale: ora si aspetta che il Parlamento ne discuta. Qualche risultato, intanto, è arrivato: il 29 marzo il presidente della Camera Gianfranco Fini, riceverà una delegazione di cinque persone.montaggio: Chicco Passerini

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
VIDEO CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su