Header Top
Logo
Mercoledì 1 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Fincantieri, sì agli ammortizzatori per indotto Castellammare

VIDEO
colonna Sinistra

Fincantieri, sì agli ammortizzatori per indotto Castellammare

Incontro in Regione, sindaco Bobbio: trovato percorso garanzia

Napoli, (TMNews) – Sì agli ammortizzatori sociali per i lavoratori dell’indotto dello stabilimento Fincantieri di Castellammare di Stabia: è il risultato dell’incontro tra sindacati e istituzioni che si è tenuto in Regione Campania. Decisi percorsi differenziati a seconda delle aziende: per alcune ci sarà la cassa integrazione in deroga, per altre quella ordinaria, per le altre nei prossimi giorni sarà convocato un tavolo. Il sindaco Luigi Bobbio: “L’importante era trovare un punto di condivisione tra i vari livelli al tavolo per individuare, cosa che è stata fatta, un percorso di garanzia immediata a sostegno del reddito e quindi gli ammortizzatori sociali ai lavoratori dell’indotto del cantiere, è un ottimo risultato”.Per sollecitare una risposta dalla Regione i lavoratori e le sigle sindacali hanno manifestato davanti a Palazzo Santa Lucia. Vittorio Langella, segretario provinciale Fim Cisl, spiega che oltre al problema della mobilità c’è quello dello studio di fattibilità per la costruzione del bacino a Castellammare: “Il problema è che sono circa 1200 lavoratori dell’indotto e 600 unità della Fincantieri solo con due pattugliatori non riescono a coprire il carico di lavoro”.Se non arriveranno altre commesse, dicono i sindacati, non si riuscirà a far lavorare appieno lo stabilimento.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
VIDEO CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su