Header Top
Logo
Mercoledì 28 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Roma, causa persa per i Di Ruocco: “Saremo murati vivi”

VIDEO
colonna Sinistra

Roma, causa persa per i Di Ruocco: “Saremo murati vivi”

La cassazione ha respinto il ricorso sull'uso di una via privata

Roma (TMNews) – La storia è di quelle che colpiscono: la famiglia Di Ruocco dal 5 marzo rischia di essere “murata viva” in seguito a una sentenza definitiva che ha disposto che venga murato il cancello per accedere alla loro villetta, in via Giorgio Sars, 62, a Roma, in quanto proprietà privata. Ma, almeno in base agli atti notarili mostrati dalla signora Concetta Di Ruocco, per la strada esisterebbe la servitù di passaggio. I coniugi Di Ruocco, insieme alla figlia, vivono nella villetta dal 1986. I problemi sopraggiungono nel 1997 quando i signori Sasso, vicini di casa, reclamano l’uso esclusivo della via, chiedendo così che venga chiuso l’accesso di casa per i coniugi Di Ruocco. Inizia per loro una battaglia legale di oltre 15 anni. Prima il ricorso alla Corte d’Appello di Roma, poi la Cassazione che respinge il ricorso per inammissibilità. Il Tribunale di Roma riconosce quindi che i Sasso sono gli unici proprietari della strada e pertanto hanno il potere di pretendere la chiusura del cancello dei vicini. Da lunedì 5 marzo inizieranno i lavori di muratura dell’entrata. Questo ha stabilito la legge, ma la battaglia per la signora Concetta non è ancora finita: “A seguito di questa sentenza inconcepibile che è stata emessa nei nostri confronti, noi verremo murati dentro casa. l’unico accesso alla nostra abitazione e non c’è la possibilità di farne un altro, perchè c’è un muro alto 4 metri”. “Io mi appello alle istituzioni e a chi può fare qualcosa affinchè questa ingiustizia non venga messa in atto”.Nessuna intenzione, nonostante le decisioni dei tribunali, di lasciare la casa: “No, noi stiamo in casa nostra. Ci manca che ci buttino fuori di casa”.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
VIDEO CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su