Header Top
Logo
Martedì 25 Luglio 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Tre atleti disabili entrano nei gruppi sportivi Fiamme Gialle

VIDEO
colonna Sinistra

Tre atleti disabili entrano nei gruppi sportivi Fiamme Gialle

Firmati protocolli d'intesa tra Gdf, Coni e Comitato Paralimpico

Roma (TMNews) – Per la prima volta tre atleti diversamente abili vengono inseriti nei gruppi sportivi “Fiamme Gialle” della Guardia di Finanza. Si tratta di Fancesca Porcellato per la disciplina sci nordico, Martina Caironi, atletica leggera e Fabrizio Sottile, nuoto. Atleti che parteciperanno alle Olimpiadi Londra 2012 indossando la nuova divisa delle Fiamme Gialle.E’ stato, infatti, firmato a Roma il protocollo d’intesa con il Comitato Olimpico Nazionale Italiano e il Comitato Italiano Paralimpico per la creazione della sezione Paralimpica nell’ambito dei gruppi sportivi della Guardia di Finanza.La soddisfazione di Giovanni Petrucci, presidente del Coni: “Se oggi i risultati dello sport italiano sono quelli che sono una gran parte lo dobbiamo alla Guardia di Finanza che ha più investito tra tutti i corpi militari, nello sport ed è quello che alle ultime Olimpiadi di Pechino ha portato più risultati. E poi abbiamo questo sogno che spero che diventi presto realtà, che Antonio Rossi venga eletto al Cio”.Anche per il Comandante generale della Guardia di Finanza, generale Nino Di Paolo, si tratta di un traguardo importante: “Oggi viviamo una giornata importantissima per lo sport italiano perchè nasce una simbiosi anche con il mondo della sofferenza che si mette in gioca, sfida e va alle Olimpiadi. un giorno importante perchè vuole essere anche una metafora relativa a un vissuto difficile che stiamo attraversando”.Francesca, atleta dello sci di fondo, medaglia d’oro a Voncouver 2010, non nasconde la sua soddisfazione. “Oggi è una giornata molto importante ed è una giornata storica, è un grande riconoscimento per il movimento che io rappresento e per me stessa che entro a far parte a questa squadra sportiva. un riconoscimento alla professionalità e a tutto quello che rappresenta lo sport paralimpico in Italia”.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
VIDEO CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su