Header Top
Logo
Domenica 25 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Cosentino, Camera respinge richiesta di arresto: Lega spaccata

VIDEO
colonna Sinistra

Cosentino, Camera respinge richiesta di arresto: Lega spaccata

Coordinatore Pdl Campania: mi dimetto dopo aver sentito vertici

Roma, (TMNews) – 309 voti contrari e 298 favorevoli: con questi numeri, letti dal presidente della Camera Gianfranco Fini, la Camera ha respinto la richiesta di arresto nei confronti del deputato del Pdl e coordinatore del partito in Campania, Nicola Cosentino. E’ il risultato del voto, a scrutinio segreto, arrivato dopo il sì all’ordinanza di custodia cautelare della Giunta per le autorizzazioni a procedere. La proclamazione del voto è stata accolta dagli applausi dei banchi del Pdl. “E’ una decisione assolutamente giusta, il linea con la Costituzione – ha commentato Silvio Berlusconi – Cosentino affronterà il processo da uomo libero”. Spaccata la Lega, che nelle dichiarazioni di voto di Rodolfo Paolini aveva lasciato libertà di coscienza ai suoi deputati.Il leader leghista Umberto Bossi era assente alla votazione, favorevole all’arresto Roberto Maroni, che non ha condiviso la scelta sulla libertà di coscienza: “Non so – ha detto – se gli elettori della Lega capiranno”.Cosentino dopo il voto ha confermato l’intenzione di dimettersi da coordinatore del Pdl, ma ha precisato che lo farà “dopo aver sentito i vertici del partito a livello locale e nazionale”.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
VIDEO CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su