Header Top
Logo
Domenica 26 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Genova, a Marassi un presepe fatto con i resti dell’alluvione

VIDEO
colonna Sinistra

Genova, a Marassi un presepe fatto con i resti dell’alluvione

Omaggio agli angeli fango nella chiesa di Santa Margherita

Genova (TMNews) – Pezzi di macchine e motorini distrutti dalla furia dell’acqua, rami e piante strappate via dalla corrente, vetri e mattoni infranti e un angelo del fango al posto dell’angelo dell’annuncio. E’ il presepe della chiesa di Santa Margherita del quartiere genovese di Marassi, realizzato con i resti della terribile alluvione che lo scorso 4 novembre ha colpito il capoluogo ligure. I materiali utilizzati per realizzare il presepe sono stati raccolti in via Fereggiano, dove è esondato l’omonimo torrente, provocando la morte di sei persone e danni per centinaia di milioni di euro, come spiega il parroco della chiesa di Santa Margherita, padre Francesco Lia: “vedendo quei detriti ho pensato che da qui deve rinascere il quartiere, e l’abbinamento la nascita di Gesù che si celebra a Natale mi fatto venire l’idea di realizzare il presepe” Grazie all’impegno dei volontari e alla voglia di rialzarsi degli abitanti della zona, a due mesi dall’alluvione la situazione nel quartiere di Marassi è quasi tornata alla normalità.Il tradizionale angelo dell’Annuncio del presepe indossa una delle magliette “Non c’è fango che tenga”, realizzate, su iniziativa di padre Francesco, per raccogliere fondi per le popolazioni alluvionate.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
VIDEO CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su