Header Top
Logo
Giovedì 30 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Il Natale tra gli alluvionati di Saponara fra speranza e dolore

VIDEO
colonna Sinistra

Il Natale tra gli alluvionati di Saponara fra speranza e dolore

Il parroco Ruggeri: "Riflettere sul perché della tragedia"

Saponara, 24 dic. (TMNews) – Sarà un Natale di dolore ma anche di speranza quello degli alluvionati di Saponara. Nel paese del messinese colpito dall’alluvione del mese scorso non ci sono alberi di Natale, né luci colorate. L’unico presepe allestito è quello del Bar Milione, come racconta il proprietario Salvatore Venuto che per realizzarlo ha utilizzato gli arbusti e i resti delle esondazioni. “Un po’ triste, però dobbiamo andare avanti. Per questo ho fatto questo presepe è la speranza perché dobbiamo andare sempre avanti. Quello che è passato è passato, la vita continua e dobbiamo sperare sempre in bene. Speriamo che si sistemerà tutto, le montagne e le persone possano ritornare nelle loro case”.Dopo la celebrazione in memoria delle tre vittime di Scarcelli, il parroco di Saponara Francesco Ruggeri ha elogiato l’unione e la solidarietà dei giovani durante i soccorsi e lanciato un appello.”L’appello è di tornare a sperare e mettersi subito a lavoro. Nel senso di preparare il futuro, non dimenticando ciò che è successo, ma per farci capire perché è successo. Quindi dare un messaggio anche alle autorità perché sappiano guardare il territorio e intervenire la dove si deve intervenire”.E intanto in Paese, fra porte ancora sbarrate e strade infangate, spuntano le stelle di Natale.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
VIDEO CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su