Header Top
Logo
Mercoledì 26 Aprile 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Firenze dice No al razzismo in memoria di Mor Diop e Modou Samb

VIDEO
colonna Sinistra

Firenze dice No al razzismo in memoria di Mor Diop e Modou Samb

Senegalesi in piazza in tutt'Italia per le vittime di Firenze

Firenze (TMNews) – L’abbraccio tra il segretario del Pd, Pierluigi Bersani e Pape Diaw, portavoce della comunità senegalese fiorentina, quello bipartisan dei leader politici in segno di solidarietà e soprattutto loro, gli oltre 15mila stranieri che hanno sfilato a Firenze in memoria di Mor Diop, 54 anni e Modou Samb, 40, i due ambulanti senegalesi uccisi martedì 13 dicembre da Gianluca Casseri, folle legato al movimento di estrema destra Casapound. Sono queste le istantanee della giornata di mobilitazione generale della comunità senegalese in Italia per dire No al razzismo. Il corteo fiorentino, guidato dai familiari delle due vittime che innalzavano foto e striscioni per ricordare Mor e Modou, ha sfilato tra piazza Dalmazia, luogo dei primi agguati e Santa Maria Novella. Ci sono state anche piccoli momenti di tensione ma in gran parte la manifestazione è stata pacifica e rispettosa, come ha tenuto a sottolineare Pape Diaw che tuttavia non ha riparmiato critiche a “quei partiti politici d’ispirazione cattolica che tuttavia seminano odio razziale”, specificando poi di riferirsi alla Lega Nord. In ogni caso quella di sabato 17 dicembre è stata una giornata dedicata alla tolleranza in tutta Italia, (qui siamo a Napoli): in migliaia sono scesi in piazza contro il razzismo e contro Casapound che tuttavia, pur ritenendo l’accaduto “una immane tragedia della follia” ha fatto sapere in una nota di non sentirsi in colpa e quindi di non dover chiedere scusa a nessuno.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
VIDEO CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su