Header Top
Logo
Lunedì 26 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Giustizia, lo sfogo di Lepore: coi tagli distruggeranno la Dia

VIDEO
colonna Sinistra

Giustizia, lo sfogo di Lepore: coi tagli distruggeranno la Dia

Il giudice: basterebbe reinvestire i soldi sequestrati alla mafia

Ha un sapore dolce-amaro l’ultima operazione della Direzione investigativa antimafia di Napoli che ha messo a segno un importante colpo contro il clan camorristico dei Casalesi. Confiscati beni, tra cui la maggiore concessionaria di moto della Campania, per un valore di oltre 10 milioni di euro all’imprenditore Luigi Tamburrino, imparentato con il boss casalese Francesco Bidognetti. Ma il procuratore di Napoli, Giovandomenico Lepore ha l’amaro in bocca e avverte: con tutti i tagli alla giustizia operazioni come queste diventeranno sempre più rare e nessuno vorrà far più parte della Dia. Un suicidio, secondo Lepore, eppure – aggiunge il procuratore – la Giustizia potrebbe autofinanziarsi semplicemente reinvestendo i soldi sequestrati alla criminalità organizzata.Tamburrino era già finito nel mirino degli investigatori due anni fa quando fu arrestato con l’accusa di estorsione aggravata. Secondo alcuni pentiti, spettava a lui il compito di convocare al cospetto del capoclan le vittime da taglieggiare.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
VIDEO CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su