Header Top
Logo
Martedì 28 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Turismo in Calabria, primi bilanci estate 2011: pesa la crisi

VIDEO
colonna Sinistra

Turismo in Calabria, primi bilanci estate 2011: pesa la crisi

Albergatori costretti a offrire pacchetti, mare inquinato

Ferragosto è alle spalle, il grosso dell’estate è passato: tempo di bilanci per la stagione turistica calabrese. In attesa dei dati definitivi, gli operatori tracciano un quadro per il 2011: a pesare è soprattutto la crisi economica, che costringe i turisti ad accorciare i periodi di vacanza e gli albergatori ad offrire pacchetti e agevolazioni. Francesco Cetraro, direttore dell’albergo Bouganville resort a Belvedere Marittimo, nel Cosentino.Secondo un sondaggio di Sindacato italiano balneari, che associa circa 10 mila imprese e aderisce alla Fipe-Confcommercio, in Calabria si è registrato un calo di presenza del 10% rispetto al 2010. I calabresi però non rinunciano alle vacanze e scelgono il mare: non c’è crisi economica che tenga di fronte a un bel tuffo. Inquinamento permettendo, dato che il mare calabrese secondo Legambiente è il peggiore d’Italia: l’ultimo episodio proprio a Belvedere Marittimo, con lo sversamento di liquami in mare e i bagnanti costretti a uscire dall’acqua.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
VIDEO CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su