Header Top
Logo
Venerdì 24 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Bologna ricorda la strage fra le polemiche per assenza governo

VIDEO
colonna Sinistra

Bologna ricorda la strage fra le polemiche per assenza governo

Celebrazioni senza ministri. Familiari: Una ritorsione

La voce rotta dalla commozione dell’allora presidente della Repubblica Sandro Pertini, mentre si aggira fra le macerie della stazione di Bologna, è uno dei ricordi stampati nella mente di molti italiani di quel 2 agosto 1980, quando, per mano del terrorismo di estrema destra, una bomba uccise 85 persone e ne ferì 200. La città ricorda il 31esimo anniversario della strage con la cerimonia nel piazzale della stazione e molte altre iniziative a cui non partecipa alcun rappresentante del governo Berlusconi: nessun ministro, al loro posto, il prefetto di Bologna Angelo Tranfaglia. E’ il secondo anno di fila che accade, l’ultima volta di un ministro a Bologna fu nel 2009, con Sandro Bondi coperto di fischi. Il neo sindaco Virginio Merola ha parlato di “una mancanza di riguardo e di rispetto per la città”, ma i toni più indignati sono quelli dell’associazione dei familiari delle vittime. “Avevamo creato tutte le condizioni per far sì che il rappresentante del governo non avesse problemi a parlare – ha detto il presidente Paolo Bolognesi – e invece, nulla: è una ritorsione contro di noi”.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
VIDEO CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su