Header Top
Logo
Lunedì 27 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Palermo, dipendenti Accenture su piede di guerra: posti a rischio

VIDEO
colonna Sinistra

Palermo, dipendenti Accenture su piede di guerra: posti a rischio

L'azienda: al momento non ci sono operazioni sul costo del lavoro

Non si sono visti riconoscere i premi di produzione maturati nel 2010, e in un futuro molto prossimo potrebbero vedersi alleggerire del 30% la busta paga. Guardano con preoccupazione al proprio futuro i circa trecento dipendenti del call center Accenture di Palermo, scesi in piazza per chiedere ai vertici dell’azienda maggior chiarezza sulle prospettive occupazionali. Sabrina Figuccia, coordinatrice provinciale UglLa società, lamentano i lavoratori, proprio in questi giorni ha avviato procedure d’assunzione sul territorio napoletano per eseguire commesse che inizialmente erano destinate alla Sicilia. Un segnale, a loro dire, positivo sullo stato di salute dell’azienda, che si ostina a non riconoscere i premi di produzione dello scorso annoGiuseppe Giallanza di Slc CgilL’azienda, dal canto suo ha fatto sapere che al momento “non sono in atto azioni di alcuna natura sul costo del lavoro” per il call center di Palermo sebbene confermi che sta affettuando una serie di valutazioni per “mantenere alti livelli di competitività in un mercato e in un settore molto segnati dalla congiuntura economica”. A conclusione di queste valutazioni Accenture assicura che verranno condivise con le parti sociali.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
VIDEO CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su