Header Top
Logo
Giovedì 27 Aprile 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • L’Aquila, trovata società del “tesoro di Ciancimino senior”

VIDEO
colonna Sinistra

L’Aquila, trovata società del “tesoro di Ciancimino senior”

I capitali della mafia finanziavano attività imprenditoriali

Prima confisca in Abruzzo di attività imprenditoriali finanziate con capitali di origine mafiosa. Il tribunale dell’Aquila ha disposto la confisca delle quote delle società Albadoro srl e Marsica Plastica Srl nella quale secondo l’accusa della procura nazionale antimafia sarebbe nascosto uno dei tesori di Ciancimino senior, l’ex sindaco palermitano legato alla mafia. Le quote societarie appartenevano a Nino Zangari, Achille e Augusto Ricci. La Guardia di finanza ha anche sequestrato il complesso turistico, “La Contea” a Tagliacozzo in provincia dell’Aquila del valore di 2 milioni e mezzo, finanziato, secondo quanto scoperto in due anni di indagini delle fiamme gialle, con almeno 1 milone e mezzo di euro provenienti dal “tesoro occulto” di Vito Ciancimino. Si tratta del primo provvedimento di questo genere in Abruzzo, ossia l’acquisizione dei beni da parte dello Stato, che è indipendente dal sequestro penale.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
VIDEO CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su