Header Top
Logo
Martedì 27 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Cosenza: 12 arresti per ‘ndrangheta, volevano uccidere un giudice

VIDEO
colonna Sinistra

Cosenza: 12 arresti per ‘ndrangheta, volevano uccidere un giudice

In manette presunti esponenti della cosca Abruzzese di Catanzaro

Stavano preparando un attentato per uccidere il magistrato antimafia di Catanzaro, Vincenzo Luberto; con l’accusa di associazione a delinquere di stampo mafioso sono finiti in manette 12 presunti affiliati alla cosca Abbruzzese della ‘ndrangheta.Gli inquirenti della Dda di Catanzaro ritengono che la cosiddetta cosca degli “zingari” – la ‘ndrina che fa capo agli Abruzzese, egemone nel territorio dell’alto Jonio cosentino – stava pianificando l’omicidio del magistrato per rispondere all’attività delle forze dell’ordine in Calabria che, di recente, ha permesso, di assicurare alla giustizia proprio il boss latitante Nicola Abbruzzese, mentre il fratello Francesco è stato condannato all’ergastolo. Alcune intercettazione telefoniche hanno consentito ai carabinieri di sventare il piano; in una di queste uno dei fermati si sente dire: “Appena arriva l’arma lo facciamo”, lasciando intendere che l’attentato al giudice Luberto, da anni in prima linea nella lotta alla criminalità organizzata, soprattutto nei confronti degli Abruzzese, fosse imminente. Il Pm, in passato, è stato più volte oggetto di minacce e intimidazioni e in più di un’occasione ignoti si sono introdotti nella sua abitazione compiendo piccoli furti che, in realtà,

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
VIDEO CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su