Header Top
Logo
Domenica 19 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Reggio Calabria, arrestati due esponenti della cosca Crucitti

VIDEO
colonna Sinistra

Reggio Calabria, arrestati due esponenti della cosca Crucitti

Pressioni della 'ndrangheta su imprenditori edili

Due uomini, esponenti di vertice della ‘ndrangheta appartenenti alla cosca Crucitti di Condera-Pietrastorta, sono stati fermati dai carabinieri di Reggio Calabria.Si tratta di Santo Crucitti, di 48 anni, imprenditore edile e capo dell’omonima cosca della ‘ndrangheta che gravita nell’orbita del gruppo criminale De Stefano-Tegano, e il suo luogotenente Mario Salvatore Chilà, anch’egli di 48 anni. Santo Crucitti era già stato condannato in primo grado a sei anni, ma aveva continuato la sua attività criminale come spiega il Procuratore della Repubblica di Reggio Calabria, Giuseppe Pignatone. Dalle indagini dell’operazione denominata ‘Raccordo’ è emersa una pressione asfissiante nei confronti di commercianti e imprenditori al fine di acquisire il controllo delle loro attività in particolare nel settore edile.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
VIDEO CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su