Header Top
Logo
Domenica 19 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Crisi Libia, Napoli blindata: massima allerta su punti sensibili

VIDEO
colonna Sinistra

Crisi Libia, Napoli blindata: massima allerta su punti sensibili

Misure di sicurezza rafforzate anche a base Nato e Capodichino

Una città blindata: così si presenta Napoli, dopo lo scoppio della crisi libica e l’avvio delle operazioni militari. La città è considerata a rischio, e le misure di sicurezza sono state rafforzate in tutti i punti strategici: dai monumenti simbolo del capoluogo partenopeo, come il Maschio Angioino e Castel dell’Ovo, ai consolati, dai siti archeologici sino ai luoghi di culto come chiese del centro storico, sinagoghe e le moschee del quartiere Mercato e di corso Arnaldo Lucci, sorvegliate speciali per il pericolo di attentati terroristici. Napoli ospita anche il quartier generale delle forze della Nato, che ha competenza sul Mediterraneo. Qui i preparativi fervono, ma bocche cucite: gli unici delegati a fornire informazioni ufficiali sono i responsabili del ministero della Difesa. Tra gli obiettivi sensibili spicca la base militare di Capodichino, comando delle forze della marina statunitense e quartier generale dell’operazione Odissey Dawn.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
VIDEO CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su