Header Top
Logo
Mercoledì 1 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Lombardo nel mirino dei magistrati: indagato per abuso d’ufficio

VIDEO
colonna Sinistra

Lombardo nel mirino dei magistrati: indagato per abuso d’ufficio

Avrebbe fatto assunzioni esterne oltre il limite consentito

Il presidente della Regione Sicilia finisce nel registro degli indagati: Raffaele Lombardo, insieme all’assessore alla salute Massimo Russo, è finito nel mirino della magistratura con l’ipotesi di reato di abuso d’ufficio. La vicenda riguarda la nomina di dirigenti generali esterni all’amministrazione: sarebbero state fatte assunzioni esterne oltre il limite del 10% previsto dalla legge nazionale. L’inchiesta è condotta dal procuratore aggiunto di Palermo, Leonardo Agueci, e dal sostituto Maria Forti, magistrati che fanno parte del pool che si occupa dei reati contro la pubblica amministrazione. Il fascicolo aperto in procura ha già i contorni ben definiti: nel mirino sono finite le nomine di Romeo Palma all’ufficio legislativo e legale, e di Maurizio Guizzardi, alla sanità.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
VIDEO CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su