Header Top
Logo
Mercoledì 28 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Agrigento, l’arsenale sequestrato non sarebbe della mafia

VIDEO
colonna Sinistra

Agrigento, l’arsenale sequestrato non sarebbe della mafia

L'uomo, arrestato, ha detto di essere un collezionista di armi

Non ci sarebbe l’ombra della mafia dietro l’arsenale sequestrato nei giorni scorsi a Cattolica Eraclea, in provincia di Agrigento, in casa di un uomo di 53 anni arrestato con l’accusa di detenzione illegale di armi da guerra, armi comuni e cartucce. L’uomo custodiva infatti nella propria abitazione decine di fucili e mitragliatrici, oltre trenta pistole, e centinaia di proiettili, in virtù di quella che lui stesso ha definito una vera e propria “passione” per le forze dell’ordine. In casa dell’arrestato, inoltre, i carabinieri hanno trovato anche un lampeggiatore blu per auto, uguale a quelli in uso alle forze di polizia. Gli investigatori, che stanno indagando sulla vita dell’uomo per fare luce sull’eventuale utilizzo dell’arsenale, tendono a escludere un legame con gli ambienti della criminalità organizzata agrigentina.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
VIDEO CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su