lunedì 05 dicembre | 13:59
pubblicato il 05/gen/2016 08:47

Serracchiani (Pd): sì alla "stepchild adoption" con Fi e M5S

Se Ncd non vota il ddl sulle unioni civili non cade il governo

Serracchiani (Pd): sì alla "stepchild adoption" con Fi e M5S

Roma, 5 gen. (askanews) - Sì alla "stepchild adoption" (letteralmente adozione del figliastro, ndr.) con Forza Italia e Movimento 5 Stelle. A dirlo, in una intervista a "Repubblica" è Debora Serracchiani, vicesegretaria del Pd e presidente della Regione Friuli Venezia Giulia, parlando del ddl sulle unioni civili all'esame dell'aula del Senato. "Continueremo a discuterne anche con l'Ncd, ma la legge va fatta. C'è un vuoto legislativo. Dunque non abbiamo più tempo da perdere" ha detto l'esponente Pd. "Il testo di cui stiamo parlando - ha ricordato Serracchiani - è il frutto di un lavoro condiviso in commissione. Sul 99% del disegno di legge c'è la convergenza di tutto il gruppo parlamentare del Pd: l'unica criticità può essere quella della stepchild adoption. Il lavoro che hanno fatto tra gli altri Monica Cirinnà e Micaela Campana è stato attento e volto alla mediazione. Insomma, è un testo che ha alle spalle un lavoro meticoloso. Del resto, se si arriva a condividere il 99% vuol dire che gli angoli sono stati smussati". Serracchiani ha ribadito che il ddl Cirinnà "non c'entra nulla con l'utero in affitto, che ricordo resta vietato dalla legge 40". Quanto all'affido rafforzato al posto della stepchild adoption proposto da alcuni senatori cattolici del Pd, ha osservato: "È una cosa differente. Perché la stepchild adoption non è solo l'assunzione di un diritto ma anche l'assunzione di una responsabilità, di un dovere che viceversa con l'affido non è così forte. Negli anni precedenti il nostro Paese ha fatto passi in avanti importanti per evitare discriminazioni sui figli. Tornare indietro su questo sarebbe anti-storico". Serracchiani ha chiarito che andare avanti sulle unioni civili non vuol dire scaricare il partito di Angelino Alfano: "Non scarichiamo nessuno. Ci siamo sempre rivolti a tutti. E abbiamo sempre detto che il testo è aperto alla condivisione. Il fatto che quel testo in commissione abbia avuto il sostegno di Sel e 5Stelle lo trovo normale. Se su questo testo Sel e M5S ci stanno mi pare un fatto positivo per tutto il Paese. Confido che ci sarà il sostegno dell'Ncd. Di certo, però, se non sarà così non cadrà il governo". Luc-Plg

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Referendum
Come Beppe Grillo ha commentato la vittoria del "no"
Referendum
Cosa hanno detto Di Battista e Di Maio dopo la vittoria del "no"
Pd
Cosa vuole fare Massimo D'Alema dopo le dimissioni di Renzi
Riforme
Come i media internazionali commentano la vittoria del "No"
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Festa a Roma con Heinz Beck per i 30 anni del Gambero Rosso
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari