sabato 25 giugno | 17:54
pubblicato il 08/ago/2015 19:00

Roma pulita, arrivano 300 spazzini di quartiere

Accordo fra Ama e sindacati. Marino: "A settembre risultati concreti"

Roma pulita, arrivano 300 spazzini di quartiere

Roma, 8 ago. (askanews) - E' stato raggiunto in nottata l'accordo tra i vertici di Ama S.p.A. e le Organizzazioni Sindacali (Cgil, Cisl, Uil, Fiadel e Rsu) sulle strategie aziendali da mettere in campo per garantire una maggiore efficienza nei servizi di igiene urbana nella città di Roma. Tra i punti cardine dell'intesa ci sono l'incremento del personale operativo sul territorio nelle domeniche e nei giorni festivi (dal 20% al 40%), il conseguente aumento della disponibilità, in questi giorni, di officine, autorimesse e impianti e l'entrata in azione di 300 "spazzini di quartiere" già dal mese di settembre per migliorare il livello di pulizia delle strade cittadine. L'accordo prevede anche la dislocazione di personale impiegatizio nelle sedi operative territoriali per assicurare supporto nella gestione amministrativa e per consentire di recuperare efficienza permettendo ai preposti di ogni "zona" di concentrarsi sulle attività operative. Ama e le organizzazioni sindacali hanno concordato anche sulla necessità di rivedere l'attuale regime retributivo incentrato sulle indennità per sostituirlo, con il prossimo contratto integrativo, con uno finalizzato all'efficientamento e basato su sistemi di premialità e produttività. "Aumentare l'operatività e l'efficacia della pulizia è importante per la vita quotidiana dei cittadini, anche in previsione del Giubileo. Questo è un ulteriore passo su un percorso tracciato in modo chiaro sin dall'inizio", ha commentato il sindaco, Ignazio Marino. "Un percorso, iniziato con la chiusura di Malagrotta, che punta a riconvertire profondamente il ciclo dei rifiuti a Roma. La città non è ancora pulita come dovrebbe e per questo a settembre ci aspettiamo risultati concreti, che possono arrivare solo se proseguiamo tutti insieme verso l'obiettivo, che è prima di tutto la valorizzazione e il decoro della città". Int

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Brexit
Dopo aver votato Leave i pentiti della Brexit già fanno ammenda sui social
Brexit
Cacciari: la Brexit rafforza il "no" al referendum di ottobre
Brexit
Gli atleti inglesi scioccati dalla Brexit: "Una follia"
M5S
Pizzarotti dice che è assurdo amministrare una città obbedendo a Casaleggio
Altre sezioni
Salute e Benessere
Farmaci, Molmed riceve ok condizionato CHMP per commercio Zalmoxis
Motori
Mazda, esordio europeo per la Mx-5 Retractable Fastback
Enogastronomia
Allegrini, il mercato mondiale non si ferma con la Brexit
Turismo
Parigi inaugura il primo hotel galleggiante sulla Senna
Lifestyle e Design
Biennale di architettura, visioni per la città postindustriale
Energia e Ambiente
Rinnovabili, Calenda firma DM su incentivi non fotovoltaico
Moda
Milano Moda, Pal Zileri punta sulla pelle stampata
Scienza e Innovazione
Tutte le novità di YouTube, nuove funzioni per chi crea i video
TechnoFun
Cyber security, le richieste delle compagnie tech al governo Usa