venerdì 01 luglio | 20:53
pubblicato il 28/gen/2016 10:19

"Rohani non vuole il vino? Allora niente cena": Parigi tiene il punto

Solo croissant e succo d'arancia per il presidente iraniano

"Rohani non beve vino? Allora niente cena": Parigi tiene il punto

Roma, 28 gen. (askanews) - Croissant e succo d'arancia, niente cena: così la Francia, che ha accolto con grandi onori il presidente iraniano Hassan Rohani, reduce dalla visita in Italia, ha risolto il problema del vino al ricevimento previsto oggi. Vino obbligatorio nel menù delle cene ufficiali offerte all'Eliseo agli ospiti stranieri di rilievo, che in questo caso sarebbe stato però motivo di imbarazzo. Il canale televisivo TF1, in un servizio sull'arrivo di Rohani - con cui Hollande conta di siglare proficui contratti, oltre a discutere della crisi siriana - sottolinea come la Francia non abbia ceduto alla tentazione di compiacere l'ospite, per quanto importante. E siccome una selezione di grandi vini francesi è puntualmente proposta alle cene ufficiali all'Eliseo come "vetrina" della patria gastronomia, per evitare il problema è stato deciso che i due capi di Stato "non condivideranno un pasto". Rohani sarà invitato nel pomeriggio per una pausa con té, croissant e succhi di frutta. Lo scorso novembre, quando il leader iraniano era atteso a Roma e Parigi e poi cancellò la visita a causa degli attacchi terroristici nella capitale francese, la delegazione di Teheran aveva declinato la proposta di una prima colazione: "livello troppo basso", riferiva RTL con indiscrezioni dalla delegazione iraniana. Rohani è arrivato a Parigi sulla scia delle polemiche scatenate dalle "statue coperte" a Roma e dal vino italiano bandito dalle tavole dei ricevimenti ufficiali. Polemiche ampiamente ricordate anche oggi dai media francesi, secondo cui le stesse richieste sono state presentate alla Francia, che avrebbe però rifiutato. Orm-Plg

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Il processo
Le ultime ore di Bossetti ( prima di sapere se avrà l'ergastolo)
Il processo
Yara, Massimo Bossetti e la supplica in aula: quel Dna non è mio, vi imploro
Il sorpasso
Perché Di Maio è diventato più popolare di Renzi
Nei cieli
Effetto Brexit pure per EasyJet che dice addio a Londra
Altre sezioni
Salute e Benessere
Parlare al cellulare stress per gomito e nervi del braccio
Motori
Il Motor Show rinasce a 40 anni, a Bologna dal 3 all'11 dicembre
Enogastronomia
Consorzio Brunello di Montalcino, Cencioni: consolidare brand
Made in Italy
Tutti in Vespa, il mega Raduno di 900 vespisti è a Popoli
Turismo
Niente vampiri, in Transilvania borghi e castelli nella natura
Lifestyle e Design
XXI Triennale: 325mila visitatori in tre mesi, 100mila biglietti
Sostenibilità
Enea, con canapa isolante addio afa e meno spesa climatizzazione
Start Up
Siemens crede nelle startup e lancia maxi progetto next47
Scienza e Innovazione
Tesla, primo morto solleva dubbi sulle auto con pilota automatico