lunedì 29 agosto | 10:51
pubblicato il 23/gen/2016 14:48

Nuovo crollo a Pompei, cede la porzione di una colonna

Sospesa temporaneamente la visita alla casa di Romolo e Remo

Nuovo crollo a Pompei, cede la porzione di una colonna

Napoli, 23 gen. (askanews) - Ancora un crollo negli scavi archeologici di Pompei. A cedere una porzione di pietra lavica di parte di una colonna pertinente al portichetto d'ingresso di una casa immediatamente oltre Porta Marina. A darne notizia la Sovrintendenza. Il cedimento ha comportato la chiusura temporanea dell'ingresso di Porta Marina. L'accesso al sito archeologico è garantito in piazza Esedra, in via precauzionale, per consentire il proseguo delle operazioni di messa in sicurezza dell'area e verificare la stabilità della colonna. Resta consentito l'accesso alle terme suburbane mentre è sospesa temporaneamente la visita alla casa di Romolo e Remo. Il distacco di una parte della colonna alta circa 3 metri ha interessato una porzione della base. Del crollo ci si è accorti questa mattina poco prima dell'apertura dell'area archeologica. Psc/Ral/Plg

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pensioni
Pensioni, Boeri (Inps): aumentare minime e ridurre bonus 14esima
Montagna
Morti tre alpinisti svizzeri sul Monte Rosa
Motori
Gp Belgio F1, incidenti a catena. Gara sospesa e poi di nuovo in pista
Terremoto
Protezione Civile rettifica numero delle vittime, sono 290
Altre sezioni
Salute e Benessere
Zika: studio mostra come provoca danni a cervello bimbi
Motori
Tesla annuncia nuove Model S e X con batteria per superdurata
Enogastronomia
Terremoto, un'amatriciana nei ristoranti per aiutare le imprese
Turismo
eDreams chiude I trimestre con prenotazioni e utile in aumento
Made in Italy
Istanbul, parla anche italiano il ponte più largo del mondo
TechnoFun
Apple, scoperto malware capace di violare sistema iOS negli iPhone
Scienza e Innovazione
Spazio, la capsula "Dragon" torna a terra
Moda
Moda, è morta a 86 la stilista francese Sonia Rykiel
Sostenibilità
Cinema e sostenibilità,"The Martian" in cima alla top list del Cic