venerdì 24 febbraio | 00:45
pubblicato il 18/mar/2015 13:00

Lupi: mai fatto pressioni per l'assunzione di mio figlio

Alfano fa muro: "Noi lo sosteniamo, è persona perbene e non è indagato".

Lupi: mai fatto pressioni per l'assunzione di mio figlio

Roma, 18 mar. (askanews) - Il ministro Lupi si difende, forte dell'appoggio del segretario dell'Ncd Angelino Alfano. "Ognuno sa quello che ha fatto e quello che ha detto. Ribadisco davanti a tutti che io non ho mai fatto pressioni per chiedere l'assunzione di mio figlio e quindi non potrà mai esserci un'intercettazione in cui dico: 'Per cortesia devi assumere mio figlio'", ha affermato il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti a margine dell' inaugurazione di Made Expo a FieraMilano Rho. "Questo - ha spiegato il ministro - per due ordini di motivi: il primo perché non l'ho mai ritenuto una cosa corretta, secondo perché ritengo che mio figlio non avesse la necessità di avere una sponsorizzazione da parte mia". Una ricostruzione dei fatti su cui il ministro fonda la non necessità di dimettersi come spiegato dal segretario dell'Ncd e Ministro dell'Interno Angelino alfano. Lupi "non ha pensato all'ipotesi di dimissioni" da ministro delle Infrastrutture, anche perchè "non cè una questione giudiziaria" visto che "non è indagato". Certo, riconosce il segretario dell'Ncd e ministro dell'Interno Angelino Alfano interpellato in Senato, "c'è una questione politica" e per questo "bisogna accelerare in Parlamento" e Lupi "è pronto a chiarire alle Camere". Per Alfano dunque "bisogna accelerare i tempi dell'informativa in Parlamento", e Lupi "è prontissimo ad affrontare" la questione davanti alle Camere. Contando sulla compattezza del suo partito: "Noi lo sosteniamo, abbiamo piena fiducia in lui" e anche per questo "Lupi non ha pensato all'ipotesi di dare le dimissioni". Alfano ribadisce che "Lupi una persona per bene e onesta, e nessuno ha ritenuto di indagarlo" nonostante l'ampio numero di persone coinvolte nell'inchiesta di Firenze. "Quindi non c'è una questione giudiziaria ma una questione politica e il luogo dove può essere affrontata è il Parlamento". Il ministro Lupi, sarà oggi in Aula alla Camera per rispondere, durante il question time delle 15, alle interrogazioni sui suoi rapporti con l'ex super dirigente del Ministero Ercole Incalza finito in manette nell'ambito dell'inchiesta sugli appalti per le grandi opere. A chiedere chiarimenti Sel e M5S, che ieri hanno depositato una mozione di sfiducia nei suoi confronti. Int Rea MAZ

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Persone
Grave Leone di Lernia, anima de lo "Zoo di 105"
La storia
"Sto trasportando nu muers" (21 anni di carcere per la traduzione sbagliata)
Processi
Berlusconi: l'olgettina Rigato voleva un milione per tacere
Papa
Papa Francesco: è scandaloso dire "sono cattolico" e riciclare denaro
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech