mercoledì 29 giugno | 03:55
pubblicato il 17/feb/2015 21:19

Libia, Pinotti: "Contro l'Isis pronti anche più di 5 mila soldati"

"Stiamo pagando le conseguenze della guerra a Gheddafi"

Libia, Pinotti: "Contro l'Isis pronti anche più di 5 mila soldati"

Roma, 17 feb. (askanews) - "L'Italia è pronta contro la minaccia dell'Isis a assumersi le sue responsabilità: ho ricordato che in Afghanistan abbiamo mandato 5mila militari, ma possiamo avere anche più di 5mila uomini, dipende dalle esigenze e dal tipo di missione: siamo in grado di rispondere a situazioni diverse, anche impegnative e rappresentare l'Italia come un paese che non è in grado di difendersi è sbagliato". Lo ha detto il ministro della Difesa, Roberta Pinotti, intervenendo alla puntata di Porta a Porta su Rai1. Il ministro ha ricordato che "di fronte all'orrore di queste esecuzioni e al problema di una Libia fuori controllo il rischio di propagarsi dell'Isis è una realtà: dobbiamo pensare a come difenderci in generale, prima di tutto - ha concluso - per aiutare le popolazioni che sono su quel terreno".

"L'Italia partecipa da sempre a missioni di stabilizzazione, ma non c'è dubbio che" la guerra che ha portato alla destituzione di Gheddafi "è stato un intervento assai frettoloso le cui conseguenze le paghiamo anche oggi", ha proseguito la Pinotti, precisando che l'intervento armato avverrebbe solo "all'interno di una legittimità internazionale e non senza un accordo tra le due fazioni che ci sono in Libia a Tripoli e Tobruk".

"Nessuno vuole battere i tamburi di guerra e nessuno ha delle volontà di interventismo, ma una Libia in guerra può diventare un altro punto di forza del Califfato: non voglio farmi mettere l'elemetto, ma dobbiamo aiutare la Libia e la diplomazia deve sentirne l'urgenza in questo momento", ha aggiunto il Ministro.

Int

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Brexit
Fischi e urla all'europarlamento (e la profezia di Farage)
Il vademecum
Viaggiare nel dopo Brexit, ecco cosa cambia (e cosa no)
Brexit
Elisabetta II parla dopo il voto: "Sono ancora viva"
Campidoglio
La "cura Raggi" per le partecipate: vuole report quotidiani
Altre sezioni
Salute e Benessere
Robotica, con progetto DeTOP protesi arti superiori più sensibili
Motori
Alfa Romeo, consegnate in Italia le prime sei Giulia
Enogastronomia
IMT, al via campagna "Red marine Wine" sul rosso Conero
Made in Italy
Tutti in Vespa, il mega Raduno di 900 vespisti è a Popoli
Turismo
Alpitour e Viva puntano su Bahamas, italiani in volo ai Caraibi
Lifestyle e Design
Brividi sul fiume Nera, il rafting con la GoPro
Energia e Ambiente
Infn, in volo sull'Umbria per mappare radioattività del territorio
Start Up
Startup, accordo tra Invitalia, Federmanager e Manageritalia

Roma, 28 giu. (askanews) - Diffondere la cultura imprenditoriale. Questo è l'obiettivo del protocollo d'intesa firmato a Roma da Domenico Arcuri, amministratore delegato di...

Scienza e Innovazione
Spazio, con Closeye tecnologia italiana controllo Mediterraneo