mercoledì 27 luglio | 03:02
pubblicato il 17/feb/2015 21:19

Libia, Pinotti: "Contro l'Isis pronti anche più di 5 mila soldati"

"Stiamo pagando le conseguenze della guerra a Gheddafi"

Libia, Pinotti: "Contro l'Isis pronti anche più di 5 mila soldati"

Roma, 17 feb. (askanews) - "L'Italia è pronta contro la minaccia dell'Isis a assumersi le sue responsabilità: ho ricordato che in Afghanistan abbiamo mandato 5mila militari, ma possiamo avere anche più di 5mila uomini, dipende dalle esigenze e dal tipo di missione: siamo in grado di rispondere a situazioni diverse, anche impegnative e rappresentare l'Italia come un paese che non è in grado di difendersi è sbagliato". Lo ha detto il ministro della Difesa, Roberta Pinotti, intervenendo alla puntata di Porta a Porta su Rai1. Il ministro ha ricordato che "di fronte all'orrore di queste esecuzioni e al problema di una Libia fuori controllo il rischio di propagarsi dell'Isis è una realtà: dobbiamo pensare a come difenderci in generale, prima di tutto - ha concluso - per aiutare le popolazioni che sono su quel terreno".

"L'Italia partecipa da sempre a missioni di stabilizzazione, ma non c'è dubbio che" la guerra che ha portato alla destituzione di Gheddafi "è stato un intervento assai frettoloso le cui conseguenze le paghiamo anche oggi", ha proseguito la Pinotti, precisando che l'intervento armato avverrebbe solo "all'interno di una legittimità internazionale e non senza un accordo tra le due fazioni che ci sono in Libia a Tripoli e Tobruk".

"Nessuno vuole battere i tamburi di guerra e nessuno ha delle volontà di interventismo, ma una Libia in guerra può diventare un altro punto di forza del Califfato: non voglio farmi mettere l'elemetto, ma dobbiamo aiutare la Libia e la diplomazia deve sentirne l'urgenza in questo momento", ha aggiunto il Ministro.

Int

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Francia
Ostaggi presi in una chiesa in Normandia. "Sgozzato" il prete
Usa 2016
Michelle commossa: io e le mie figlie in una casa costruita da schiavi
Normandia
Francia, sgozzato un prete in chiesa. Gli assalitori gridano Daesh
Statali
Madia: Basta premi nella Pubblica amministrazione a tutti ma a chi fa bene
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sanità, innovazione tecnologica decisiva per sviluppo sistema
Motori
Auto, agli italiani non piace la decappottabile
Enogastronomia
Lo chef Usa che propone un menu tutto a base di cannabis
Turismo
Globe shopper preferiscono Sardegna, vendite tax free + 42%
Energia e Ambiente
Rinnovabili, Enerray si aggiudica bando Enel Gp in Brasile
Sostenibilità
Enel riconfermata nell'indice Ftse4Good
TechnoFun
Novità su Instagram: ora suggerisce anche i video
Scienza e Innovazione
L'aereo solare Solar Impuse 2 ha terminato il giro del mondo
Sistema Trasporti
Renzi: il 22/12 Salerno-Reggio pronta, non si ride più di Italia