lunedì 23 gennaio | 20:00
pubblicato il 01/dic/2016 09:11

Le ceneri di Fidel Castro arrivate a Santa Clara (dove giace Che Guevara)

Poi di nuovo in viaggio verso Santiago

Le ceneri di Fidel Castro arrivate a Santa Clara (dove giace Che Guevara)

Santa Clara, Cuba, 1 dic. (askanews) - Le ceneri di Fidel Castro sono arrivate per un simbolico ricongiungimento con il compagno d'arme caduto Ernesto "Che" Guevara a Santa Clara, la prima tappa del loro viaggio di quattro giorni attraverso l'isola di Cuba. Dopo due giorni di tributi all'Avana, centinaia di migliaia di persone che sventolavano bandiere cubane si sono affollate al lati delle strade della capitale per dire addio al comandante, le cui ceneri sono trasportate in una urna di cedro trainata da una jeep militare. La folla scandiva "Sono Fidel!" mentre il convoglio partiva per rifare all'indietro il tour della vittoria che i guerriglieri di Castro fecero nel 1959 per festeggiare la sconfitta del dittatore Fulgencio Batista, appoggiato dagli Usa. L'urna, coperta da una bandiera e protetta da una teca di vetro su un piccolo rimorchio verde oliva, è arrivata a Santa Clara dopo mezzanotte ed è entrata le complesso che comprende un mausoleo e il museo dedicato al Che. La "carovana della libertà", arrivata un terzo del suo viaggio di 950 chilometri attraverso l'isola, riparte stamani per toccare altre città, prima di arrivare domenica per la cerimonia finale a Santiago de Cuba, dove le ceneri di Castro verranno sepolte accanto ai resti di Jose Marti, eroe dell'indipendenza cubana del 19esimo secolo. Sull'isola è il quinto giorno di lutto nazionale dopo la morte di Castro a 90 anni venerdì. Il Lider maximo ha guidato il Paese dal 1959 fino al suo ritiro per una malattia nel 2006 e lascia un'eredità controversa. Per molti un feroce dittatore, per altri l'uomo che ha offerto servizi pubblici e istruzione a milioni di persone che altrimenti non ne avrebbero avuto diritto. Castro incontrò Guevara nel 1955 mentre era in esilio in Messico e il giovane medico salì sulla nave che riportava in patri Fidele e il fratello Raul. Guevara vinse una battaglia cruciale a Santa Clara nel 1958, facendo deragliare un treno blindato e prendendo la città. Il Che assunse posizioni di rilievo nel governo rivoluzionario, ma asciò Cuba nel 1966 per guidare la guerriglia in Bolivia, dove fu catturato e ucciso un anno dopo. i suoi resti furono recuperati trent'anni dopo e sepolti a Santa Clara, che oggi ospita un'enorme statua del Che e un museo dedicato all'icona rivoluzionaria. Bea

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Campidoglio
Casi di scabbia in una scuola di Roma, "i grillini chiedano scusa"
Manovra
Perché Boeri (Inps) attacca il governo sulle pensioni
M5s
Come Di Maio vuole cambiare la Costituzione
Il disastro
Salvati 3 cuccioli di pastore abruzzese tra le macerie del Rigopiano
Altre sezioni
Salute e Benessere
Digital Magics cede partecipazione in ProfumeriaWeb a Free Bird
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Tutti a Montefalco per l'Anteprima Sagrantino
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Sugli sci trainati dal drone: arriva il droneboarding
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4