martedì 21 febbraio | 05:20
pubblicato il 14/gen/2017 12:45

L'allenatore accusato di pedofilia si è ucciso in carcere con una busta

Ad Alessandria

L'allenatore accusato di pedofilia si è ucciso in carcere con una busta

Roma, 14 gen. (askanews) - Si è suicidato, nel carcere dove era rinchiuso da martedì scorso, Antonio Marci, allenatore alessandrino delle giovanili arrestato con l'accusa di detenzione di materiale pedo-pornografico e violenze sui minori. Lo rende noto il quotidiano torinese La Stampa. Marci, 63 anni, si è tolto la vita soffocandosi con una busta di plastica. Nell'appartamento dell'uomo i militari avevano trovato ingente materiale pedopornografico e, secondo una prima ricostruzione, gli abusi andavano avanti da oltre 30 anni. L'indagine è scaturita dalla denuncia di una vittima che era stata molestata 29 anni prima. Red/Apa/Int2

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
"Il nome del nuovo partito di D'Alema si chiama come una corrente Dc"
Pd
Renzi: "Ho scoperto il bluff, non li seguirà nessuno"
Pd
Il presidente della Toscana Rossi lascia il Pd
Politica
Come Beppe Grillo ha preso in giro Matteo Renzi sulla scissione
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
Verona Fiere, Evoo Days, al via il primo forum per filiera olio
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, inaugurato a Cascina l'Advanced Virgo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia