martedì 24 gennaio | 04:45
pubblicato il 30/nov/2016 13:27

Jobs act, Boeri: contratti a tutele crescenti salgono a 2,5 mln

"Tra 19enni sono il 90% dei contratti a tempo indeterminato"

Jobs act, Boeri: contratti a tutele crescenti salgono a 2,5 mln

Roma, 30 nov. (askanews) - I contratti a tutele crescenti sono aumentati a quota 2,5 milioni a giugno scorso, rappresentando "circa un quarto del lavoro dipendente" nel settore privato. Lo ha affermato il presidente dell'Inps, Tito Boeri, secondo cui "questo dà l'idea dell'importanza della riforma". "Tra i giovani di 19 anni - ha spiegato Boeri intervenendo a un convegno - il 90% dei contratti a tempo indeterminato è a tutele crescenti, poi con l'aumentare dell'età la quota scende progressivamente. È una transizione che sta avvenendo abbastanza rapidamente per superare il dualismo" nel mercato del lavoro. "L'auspicio - ha aggiunto il numero uno dell'Inps - è che il contratto a tutele crescenti sia un veicolo per dare più formazione a questi lavoratori in azienda". Glv MAZ

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Campidoglio
Casi di scabbia in una scuola di Roma, "i grillini chiedano scusa"
M5s
Come Di Maio vuole cambiare la Costituzione
Il disastro
Salvati 3 cuccioli di pastore abruzzese tra le macerie del Rigopiano
La slavina
Il bilancio aggiornato del disastro del Rigopiano
Altre sezioni
Salute e Benessere
Digital Magics cede partecipazione in ProfumeriaWeb a Free Bird
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Tutti a Montefalco per l'Anteprima Sagrantino
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Sugli sci trainati dal drone: arriva il droneboarding
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4