martedì 06 dicembre | 07:41
pubblicato il 01/dic/2016 12:16

Inps: un lavoratore su tre si ammala di lunedì

Dati del 2015: uomini si ammalano di più nel privato, donne in P.A.

Inps: un lavoratore su tre si ammala di lunedì

Roma, 1 dic. (askanews) - Quasi un lavoratore su tre si ammala di lunedì. E' quanto emerge dai dati Inps sulla "Certificazione di malattia dei lavoratori dipendenti privati e pubblici" nel 2015. La distribuzione del numero degli eventi malattia per giorno di inizio della settimana nel 2015 è simile sia nel settore privato che nel pubblico, con frequenza massima il lunedì: 2,7 milioni di eventi per il settore privato e 1,4 milioni per la pubblica amministrazione, pari rispettivamente al 30,5% e al 27,6% del totale. A livello di genere i lavoratori con almeno un evento di malattia sono in maggioranza maschi (56,4%) nel comparto privato e in maggioranza femmine (68,5%) nella Pubblica amministrazione. Passando ad analizzare il numero complessivo di eventi malattia per l'anno 2015, pari rispettivamente a 8,9 milioni nel settore privato e 5 milioni nella pubblica amministrazione, si osserva che, con riferimento alla durata dell'evento, in entrambi, i comparti la classe con maggior frequenza è quella da 2 a 3 giorni con il 32,1% per il settore privato e il 36,5% per la pubblica amministrazione. Nel comparto privato l'88,2% della distribuzione è concentrata nelle prime cinque classi di durata della malattia (fino a 15 giorni), contro il 92,9% del comparto pubblico. Il numero di lavoratori del settore privato che nell'anno 2015 hanno avuto almeno un evento di malattia è risultato pari a 4,3 milioni, mentre nel comparto pubblico i lavoratori con almeno un evento di malattia nel 2015 sono stati 1,9 milioni. Nel settore privato la classe di età a maggior frequenza dei lavoratori con almeno un evento di malattia, è quella tra i 40 e 44 anni (16,2%) a differenza della pubblica amministrazione in cui, invece, la classe di età a maggior frequenza è quella tra i 55 e 59 anni (21,1%). Questo dipende sia dalla diversa composizione per età dei lavoratori, sia dalle diverse peculiarità dell'attività lavorativa nei due comparti. Il numero di eventi nel settore della pubblica amministrazione nel 2015 registra un aumento del 2,9% rispetto all'anno precedente; tale aumento riguarda in particolare le classi da 6 a 10 giorni (+11,3%) e da 4 a 5 giorni (+7,7%). In controtendenza invece sono gli eventi con un solo giorno di malattia che registrano una diminuzione del 2,7% rispetto al 2014. Nel settore privato il numero di eventi nel 2015 ha subito un incremento pari al 4,7% rispetto all'anno precedente, ma presenta variazioni differenti rispetto alla durata, con aumenti (più consistenti) in tutte le classi fino a 10 giorni e (meno consistenti) oltre i 60 giorni, e diminuzioni nelle classi rimanenti, in particolare nella classe da 16 a 20 giorni (-2,9%). Mlp MAZ

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Come i media internazionali commentano la vittoria del "No"
Riforme
Casa Bianca: i rapporti con l'Italia non cambiano dopo la vittoria del "No"
Governo
Renzi sale al Quirinale. Mattarella: "Garantire gli impegni"
Referendum
Consiglio dei ministri alle 18.30. Renzi: "Mille giorni difficili ma belli"
Altre sezioni
Salute e Benessere
Diabete, arriva in Italia penna con concentrazione doppia insulina

Roma, 5 dic. (askanews) - Un'iniezione "morbida", più facile, e una penna con il doppio delle unità di insulina disponibili per ridurre il numero di device da gestire: un...

Enogastronomia
Festa a Roma con Heinz Beck per i 30 anni del Gambero Rosso
Turismo
Eden Travel Group, il SalvaVacanza spinge l'advance booking
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Spazio, nuovo successo per il razzo italiano Vega
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari