sabato 30 luglio | 03:43
pubblicato il 30/dic/2015 11:25

Il sindaco M5S di Gela in odore di espulsione dice di non saperne nulla

Messinese: "Non mi faccio influenzare dalle dicerie"

Il sindaco M5S di Gela in odore di espulsione dice di non saperne nulla

Roma, 30 dic. (askanews) - "Non mi faccio influenzare dalle dicerie, le calunnie non mi sono mai piaciute": lo ha dichiarato il sindaco di Gela, Domenico Messinese, intervistato da Sky Tg24. Il primo cittadino della città siciliana è in odore di espulsione dal Movimento 5 stelle dopo la rottura con una parte dei suoi assessori e alcuni attivisti locali. Dai vertici del Movimento, ha osservato Messinese, "c'è stata abbastanza latitanza. Se sono stati latitanti per mantenere la libertà di gestione locale, bene, ma se è per abbandonare un sindaco che crede nel Movimento 5 stelle è un'altra cosa. Io sono del M5S. Nessuno a me mi ha contattato né mi ha comunicato nulla", ha aggiunto, precisando che a suo modo di vedere "le azioni di un amministratore devono essere sempre per il bene della collettività, mai per il bene dei singoli o di singole forze politiche". Bar-Plg

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Milano
E' morta Marta Marzotto, la dama dei salotti e musa di Guttuso
Calcio
De Laurentiis furioso: "Higuain non può prenderci per il c..."
Guerra
Siria, bombardato ospedale sostenuto da Save the Children. Ci sono vittime
Usa
In Florida primo caso di virus Zika dopo una puntura di zanzara
Altre sezioni
Salute e Benessere
Atleti, vincere con l'ipnosi: i consigli degli psicologi per Rio
Motori
Audi R8 Spyder V10, al via la prevendita in Italia
Enogastronomia
Minimalismo e creatività in cucina con Luigi Taglienti a Lume
Turismo
Franceschini: Piano Strategico Turismo rilancia Italia nel mondo
Energia e Ambiente
Enel, Starace: ottimisti sui risultati, alziamo target 2016
Sostenibilità
Cooperazione, Braga: sviluppo ambientale cruciale per l'Africa
TechnoFun
Su Facebook arrivano i video di compleanno personalizzati
Scienza e Innovazione
Una app per segnalare e abbattere le barriere architettoniche
Moda
Marta Marzotto, da mondina a dama dei salotti e musa di Guttuso