venerdì 20 gennaio | 01:19
pubblicato il 10/feb/2016 17:27

Il procuratore egiziano che indaga su Regeni "ha precedenti penali"

Su Facebook: nel 2003 condannato per falsificazione di verbale e torture

Il procuratore egiziano che indaga su Regeni "ha precedenti penali"

Roma, 10 feb. (askanews) - Il capo dell'ufficio egiziano che conduce gli indagini sulla morte del giovane italiano Giulio, Regeni sarebbe stato in passato condannato a un anno di carcere per aver falsificato un verbale e picchiato fino alla morte un detenuto. A fare questa pesante accusa è Ahmed Ragab, un egiziano che nel suo profilo afferma di avere lavorato per il quotidiano locale al Masry al Youm. In un messaggio pubblicato sul suo profilo Facebook, Ragab scrive che "il capo dell'ufficio che sta indagando sulla morte di Giulio Regeni è stato accusato in passato di falsificazione di un verbale ufficiale e di torture che hanno portato alla morte nel 2000"; reati per i quali sarebbe stato "nel 2003 condannato da una corte penale di Alessandria ad un anno di reclusione con la condizionale". L'autore del messaggio Ragab non indica il nome del capo dell'ufficio in questione. A condurre gli indagini sulla misteriosa morte del giocane ricercatore friulano trovato morto alla periferia del Cairo, è il procuratore Ahmed Naji, come riportato dai media locale. Fth

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Terremoto e maltempo
Qual è la situazione all'hotel di Rigopiano sommerso dalla neve
Maltempo
Il tragico racconto dei soccorritori arrivati all'hotel di Rigopiano
Sisma e neve
Slavina hotel Rigopiano, soccorritori: ci sono diversi morti
Sisma e neve
Slavina hotel Rigopiano, due ospiti tratti in salvo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Ambientalisti italiani in piazza per Trump
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
Alibaba diventa partner delle Olimpiadi fino al 2028
TechnoFun
Italiaonline si conferma prima internet company italiana
Sistema Trasporti
TomTom City, la piattaforma monitora il traffico in tempo reale