sabato 25 giugno | 03:38
pubblicato il 10/feb/2016 17:27

Il procuratore egiziano che indaga su Regeni "ha precedenti penali"

Su Facebook: nel 2003 condannato per falsificazione di verbale e torture

Il procuratore egiziano che indaga su Regeni "ha precedenti penali"

Roma, 10 feb. (askanews) - Il capo dell'ufficio egiziano che conduce gli indagini sulla morte del giovane italiano Giulio, Regeni sarebbe stato in passato condannato a un anno di carcere per aver falsificato un verbale e picchiato fino alla morte un detenuto. A fare questa pesante accusa è Ahmed Ragab, un egiziano che nel suo profilo afferma di avere lavorato per il quotidiano locale al Masry al Youm. In un messaggio pubblicato sul suo profilo Facebook, Ragab scrive che "il capo dell'ufficio che sta indagando sulla morte di Giulio Regeni è stato accusato in passato di falsificazione di un verbale ufficiale e di torture che hanno portato alla morte nel 2000"; reati per i quali sarebbe stato "nel 2003 condannato da una corte penale di Alessandria ad un anno di reclusione con la condizionale". L'autore del messaggio Ragab non indica il nome del capo dell'ufficio in questione. A condurre gli indagini sulla misteriosa morte del giocane ricercatore friulano trovato morto alla periferia del Cairo, è il procuratore Ahmed Naji, come riportato dai media locale. Fth

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Brexit
I britannici divorziano dall'Ue, cosa cambia per loro (in 7 punti)
Brexit
La Gran Bretagna lascia l'Ue, Marine Le Pen: ora referendum in Francia
Brexit
La Brexit sciocca la Premier: ora tutti extracomunitari
europa
Brexit, a Londra la City si svuota
Altre sezioni
Salute e Benessere
Farmaci, Molmed riceve ok condizionato CHMP per commercio Zalmoxis
Motori
Mazda, esordio europeo per la Mx-5 Retractable Fastback
Enogastronomia
Allegrini, il mercato mondiale non si ferma con la Brexit
Turismo
Parigi inaugura il primo hotel galleggiante sulla Senna
Lifestyle e Design
Biennale di architettura, visioni per la città postindustriale
Energia e Ambiente
Rinnovabili, Calenda firma DM su incentivi non fotovoltaico
Moda
Milano Moda, Pal Zileri punta sulla pelle stampata
Scienza e Innovazione
Esa, Brexit non pregiudica appartenenza Uk a agenzia spaziale
TechnoFun
Cyber security, le richieste delle compagnie tech al governo Usa