sabato 23 luglio | 11:03
pubblicato il 19/feb/2016 21:04

Governo Usa: rifiuto di Apple di collaborare è una scelta di marketing

Non una decisione guidata da fondamenti legali

Governo Usa: rifiuto di Apple di collaborare è una scelta di marketing

New York, 19 feb. (askanews) - La decisione di Apple di non collaborare con l'Fbi è "una strategia di marketing legato al suo modello di business" più che decisione che ha dei fondamenti legali. Lo ha detto il Dipartimento alla Giustizia degli Stati Uniti, nel giorno in cui ha presentato un'istanza per obbligare il colosso californiano a decrittare l'iPhone 5C appartenuto al killer di San Bernardino, California. Lo scrive il "New York Times" che cita il documento presentato da Apple in tribunale. Adesso si attende la prossima mossa legale di Apple, che proprio entro venerdì prossimo dovrebbe presentare la sua risposta formale alle richieste. La scadenza è infatti prevista per il prossimo 26 febbraio. Int

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Germania
Germania, sparatoria a Monaco di Baviera: 15 corpi a terra
Germania
Monaco di Baviera, "diversi morti" e feriti in centro commerciale
Tv
La Germania cancella "L'ispettore Derrick": Tapper era nazista
Germania
Monaco, polizia conferma un morto, media: 15 corpi a terra
Altre sezioni
Salute e Benessere
Cancro alla prostata, ad Ancona l'innovativa sonda a ultrasuoni
Motori
Musk svela il suo sogno: auto autonome condivise, camion e bus
Enogastronomia
Vacanze, Coldiretti: assegnate 4.965 bandiere del gusto
Turismo
Al Castello di Tabiano musica verdiana e tamburi Taiko
Lifestyle e Design
Smartphone batte libro, lettura social preferita a saggi e romanzi
Sostenibilità
Corepla, Ciotti: riciclo plastica pilastro economia circolare
TechnoFun
Facebook: successo per volo prova drone per connessione Internet
Scienza e Innovazione
Pokémon go, la caccia diventa lavoro conto terzi da 15 euro l'ora
Sistema Trasporti
Mobilità intelligente con innovazione digitale infrastrutture