mercoledì 01 giugno | 09:17
pubblicato il 19/feb/2016 21:04

Governo Usa: rifiuto di Apple di collaborare è una scelta di marketing

Non una decisione guidata da fondamenti legali

Governo Usa: rifiuto di Apple di collaborare è una scelta di marketing

New York, 19 feb. (askanews) - La decisione di Apple di non collaborare con l'Fbi è "una strategia di marketing legato al suo modello di business" più che decisione che ha dei fondamenti legali. Lo ha detto il Dipartimento alla Giustizia degli Stati Uniti, nel giorno in cui ha presentato un'istanza per obbligare il colosso californiano a decrittare l'iPhone 5C appartenuto al killer di San Bernardino, California. Lo scrive il "New York Times" che cita il documento presentato da Apple in tribunale. Adesso si attende la prossima mossa legale di Apple, che proprio entro venerdì prossimo dovrebbe presentare la sua risposta formale alle richieste. La scadenza è infatti prevista per il prossimo 26 febbraio. Int

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Cronaca
Parla il killer di Sara: lei era una cosa mia per questo l'ho bruciata
Economia
Il paradosso spiegato (perché cresce la disoccupazione e aumentano gli occupati)
Giappone
E' mistero sul bimbo abbandonato nel bosco degli orsi per punizione
Il caso
I misteriosi volantini Isis (le ipotesi)
Altre sezioni
Salute e Benessere
Paziente salvata grazie a tecnica chirurgica inventata a Pavia
Motori
Auto, per 28% acquirenti la connettività viene prima dei consumi
Enogastronomia
Consorzio Grana Padano, Berni: Bene Calenda e Martina
Turismo
Bibione e Overlog per raggiungere l'eccellenza in spiaggia
Sostenibilità
Prysmian Group, generazione del valore economico salita del 9,9%
Energia e Ambiente
Conto Termico, Braga (Pd): opportunità per imprese, PA e privati
Lifestyle e Design
Cinema, Nastri d'Argento: un "fuori concorso" a Vito Annicchiarico
Scienza e Innovazione
Immergersi nel Piano Nobile del Colle, con Quirinale 3D VR si può
TechnoFun
Odio su web, Facebook, Twitter, YouTube e Microsoft firmano codice