mercoledì 28 settembre | 19:02
pubblicato il 19/feb/2016 21:04

Governo Usa: rifiuto di Apple di collaborare è una scelta di marketing

Non una decisione guidata da fondamenti legali

Governo Usa: rifiuto di Apple di collaborare è una scelta di marketing

New York, 19 feb. (askanews) - La decisione di Apple di non collaborare con l'Fbi è "una strategia di marketing legato al suo modello di business" più che decisione che ha dei fondamenti legali. Lo ha detto il Dipartimento alla Giustizia degli Stati Uniti, nel giorno in cui ha presentato un'istanza per obbligare il colosso californiano a decrittare l'iPhone 5C appartenuto al killer di San Bernardino, California. Lo scrive il "New York Times" che cita il documento presentato da Apple in tribunale. Adesso si attende la prossima mossa legale di Apple, che proprio entro venerdì prossimo dovrebbe presentare la sua risposta formale alle richieste. La scadenza è infatti prevista per il prossimo 26 febbraio. Int

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Libia
Fonti russe: Haftar ha chiesto a Putin intervento militare in Libia
Clima
L'Artico si scioglie, scorie militari Usa emergono dal ghiaccio
Campidoglio
Virginia Raggi assalita dalla folla se la prende col cameraman
Riforme
La Boschi in Sudamerica: volo in economy e non sul jet di stato
Altre sezioni
Salute e Benessere
Via i peli con il laser, riduzione garantita fino al 95%
Enogastronomia
Torna a Roma il Gluten Free days
Start Up
Al via campagna crowdfounding a sostegno del progetto Ethicjobs
Motori
Cresce l'interesse per le vetture ibride: +41% vendite per l'usato
Turismo
Andar per "Birra" in Fiera a Pordenone in autunno
Moda
O bag torna a sostenere la Fondazione Umberto Veronesi
Sistema Trasporti
Trasporto aereo,Assemblea Icao: Italia premiata per livello safety
Scienza e Innovazione
Spazio, a plasmare ambiente di Marte una serie di eventi vulcanici
Lifestyle e Design
Al via Castelnuovo Fotografia con mostre, proiezioni ed eventi