martedì 27 settembre | 17:28
pubblicato il 23/gen/2016 09:14

Gli Usa accusano: molti membri della coalizione non combattono l'Isis

Lamentele di Carter, in particolare contro Turchia a paesi Golfo

Gli Usa accusano: molti membri della coalizione non combattono l'Isis

Roma, 23 gen. (askanews) - Diversi membri della coalizione contro lo Stato islamico (Isis) in Iraq e Siria non fanno "nulla" per contribuire alla distruzione dei jihadisti. L'accusa è arrivata dal segretario alla Difesa Usa Ashton Carter. E' la prima volta che il capo del Pentagono assume una posizione così dura rispetto agli alleati, di solito descritti tutti impegnati nella lotta all'Isis. "Molti di loro non fa abbastanza, o non fa proprio nulla", ha detto Carter in un'intervista alla Cnbc a margine del World Economic Forum a Davos, in Svizzera. "Noi possiamo fare molto da noi...ma stiamo cercando altri che facciano la loro parte". In un'altra intervista a Bloomberg TV, il capo del Pentagono ha definito il raggrupamento di paesi contro l'Isis una "cosiddetta" coalizione, sottolineando così la frustrazione del Pentagono. Carter ha più volte sottolineato la necessità che uno specifico partner, la Turchia, rafforzi il suo impegno contro l'Isis. Ankara permette l'uso della base aerea di Incirlik, vitale per l'impegno militare. Tuttavia, finora, il canale che ha permesso ai jihadisti di raggiungere le aree di conflitto, passa per i suoi confini. "La Turchia è un amico da lungo tempo", ha detto Carter parlando a Davos. Ma "la realtà è" che il suo confine "è stato poroso ai foreign fighter". Carter ha inoltre sottolineato che c'è una "lista non piccola" di paesi che "potrebbero dare un contributo distintivo, unico e necessario per sconfiggere l'Isis. Il riferimento è a alcuni paesi arabi e del Golfo che sono nominalmente nella coalizione, ma di fatto sono più che altro impegnati nella coalizione contro i ribelli sciiti in Yemen, i quali sono sostenuti dall'Iran. Mos-Plg

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Giappone
Il mistero delle monete romane ritrovate in Giappone
Riforme
Zagrebelsky spiega perché non gli piace la riforma costituzionale
Riforme
D'Alema dice che è da irresponsabili far votare il 4 dicembre per il referendum
Milano
Fabrizio Corona non torna in carcere e va in affidamento (per altri 5 anni)
Altre sezioni
Salute e Benessere
Parte dal Gemelli Camion del Cuore, ambulatorio mobile cardiologia
Enogastronomia
Vino, Masi Agricola acquisisce il 60% di Canevel (Prosecco)
Start Up
Giovani talenti digitali in gara per l'ufficio postale del futuro
Motori
Cresce l'interesse per le vetture ibride: +41% vendite per l'usato
Turismo
Touring Club, per 66% italiani vacanze 2016 nel Belpaese
Moda
O bag torna a sostenere la Fondazione Umberto Veronesi
Sistema Trasporti
Singapore Airlines inaugura la rotta "Capital Express"
Scienza e Innovazione
Allarme Oms: 92% popolazione mondiale respira aria inquinata
Lifestyle e Design
Editoria, Roberto Ippolito svela tutti gli "Eurosprechi"