martedì 28 febbraio | 12:02
pubblicato il 17/feb/2017 09:23

Così si ordinava la cocaina su WhatsApp

Sette arresti

Così si ordinava la cocaina su WhatsApp

Roma, 17 feb. (askanews) - I carabinieri di Chivasso hanno eseguito tra le province di Torino e Biella un'ordinanza di custodia cautelare, emessa dal gip del Tribunale di Ivrea, nei confronti di 7 italiani indagati per detenzione e spaccio di cocaina (quattro in carcere e tre obblighi di dimora e firma). La banda, guidata da due fratelli, deteneva il monopolio dello spaccio di droga nel chivassese, soprattutto a studenti, anche minorenni. Distribuivano circa 200 grammi di cocaina purissima al mese, circa 600 dosi al dettaglio. Sono state eseguite 11 perquisizioni. Oltre ai sette arresti, 4 persone sono state denunciate e decine di clienti segnalati alla Prefettura di Torino per uso di sostanze stupefacenti. La banda da qualche tempo era diventata il punto di riferimento per l'acquisto di cocaina e marijuana. Le ordinazioni avvenivano tramite telefono, sms o messaggi vocali con WhatsApp e, per sfuggire a eventuali intercettazioni telefoniche, la banda utilizzava un linguaggio criptico. Aer

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Biotestamento
Dj Fabo è morto alle 11.40 in una clinica svizzera
Francia
Cos'ha detto Jean-Marie Le Pen sui Rom per essere multato
Pd
D'Alema dice che Renzi fa il guappo
Biotestamento
Dj Fabo ha scelto l'eutanasia, è morto oggi in Svizzera alle 11:40
Altre sezioni
Salute e Benessere
Malattie rare, Scaccabarozzi: 560 farmaci in sviluppo nel mondo
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
E.ON:Per 6 italiani su 10 ideale per la casa è l'energia solare
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
SpaceX invierà due turisti spaziali attorno alla Luna a fine 2018
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech