domenica 29 maggio | 23:01
pubblicato il 24/gen/2016 15:20

Boldrini spiega perché la "stepchild adoption" è un diritto

La presidente della Camera: il Paese si aspetta la legge, i parlamentari siano responsabili

Boldrini spiega perché la "stepchild adoption" è un diritto

Roma, 24 gen. (askanews) - "Io penso che nel momento in cui il partner muore e il figlio rimane solo, il partner abbia il dovere di occuparsi di questo figlio. Allora è naturale che quel dovere si traduca in un diritto. Se è un dovere morale perché non deve essere anche diritto?". Così la presidente della Camera, Laura Boldrini, al Corriere.it si schiera a favore della stepchild adoption. "Ieri le piazze - aggiunge - ci hanno detto quello che già sapevamo e cioè che il nostro Paese si aspetta una legge" sulle unioni civili, "adesso c'è ancora di più la responsabilità dei parlamentari affinche si faccia un percorso che non deluda le aspettativa. Abbiamo aspettato tanto, spero che il risultato sia all'altezza delle aspettative". Pol/Int2

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Egitto
Impossibile recuperare le scatole nere dell'EgyptAir prima di 12 giorni
Roma
Ragazza trovata morta in via della Magliana. Procura, omicidio volontario
Ciclismo
Nibali vince il Giro d'Italia, giudici neutralizzano i tempi
Roma
Ragazza trovata morta in via della Magliana, poco lontano dall'auto in fiamme
Altre sezioni
Salute e Benessere
Italiani sfuggono l'urologo, in 9 mln evitano fare prevenzione
Motori
La Seat Ateca in mostra al porto di Barcellona
Enogastronomia
Coldiretti:spesa in cantina per 7 italiani su 10, boom autoctoni
Turismo
Regione Lombardia investe 60 mln per "Anno del Turismo lombardo"
Sostenibilità
Barilla nel 2015 cresce in fatturato (+2%) e sostenibilità
Energia e Ambiente
Energia, parte il quadro strategico sui combustibili alternativi
Lifestyle e Design
A Villa D'Este "I voli dell'Ariosto, l'Orlando furioso e le arti
Scienza e Innovazione
Nella culla delle stelle una molecola che fa luce su origini vita
TechnoFun
Mapping 3D sempre più diffuso, soppianta i fuochi d'artificio