domenica 11 dicembre | 09:03
pubblicato il 26/mar/2016 16:56

Zaza e Giaccherini: " A Monaco per vincere"

Dopo l'1-1 con la Spagna, martedì test all'Allianz Arena

Zaza e Giaccherini: " A Monaco per vincere"

Roma, 26 mar. (askanews) - Seduta di allenamento questa mattina a Coverciano per la Nazionale in vista dell'amichevole di lusso con i campioni del mondo in carica della Germania in programma martedì sera all'Allianz Arena di Monaco (ore 20.45). Gli Azzurri, che hanno ricevuto la visita del Sindaco di Firenze Dario Nardella, hanno svolto esercitazioni tecnico-tattiche, chiudendo la seduta con la consueta partitella in famiglia. Assente Giacomo Bonaventura, alle prese con l'influenza, è tornato a lavorare con il gruppo Emanuele Giaccherini, che nell'amichevole di giovedì con la Spagna aveva rimediato una forte contusione al piede: "Ho avuto un po' di paura - racconta il centrocampista del Bologna in conferenza stampa - perché dopo la partita il piede mi si era gonfiato. Il giorno dopo ho fatto gli accertamenti e non è risultato nulla di grave, quindi sono a disposizione". Con Antonio Conte, suo allenatore anche ai tempi della Juventus, il legame è molto forte: "Mi ha voluto alla Juventus e, da quando è arrivato in Nazionale, mi ha sempre dato segnali importanti. L'anno scorso sono stato a lungo fuori per colpa di un infortunio, quest'anno invece sto giocando tanto e questo a livello fisico mi dà una continuità importante per poter stare bene a fine maggio". Come Giaccherini, decisivo in occasione dell'assist per il gol di Lorenzo Insigne, anche Simone Zaza ha saputo mettersi in mostra nell'amichevole con la Spagna, entrando con il piglio giusto in campo nella ripresa. Martedì con la Germania spera di avere una nuova chance: "Vogliamo andare a Monaco per vincere - avverte in conferenza stampa - vogliamo dimostrare a noi e alla gente che, se siamo concentrati, siamo forti". L'attaccante della Juventus tornerà all'Allianz Arena a pochi giorni di distanza dalla sconfitta della squadra bianconera con il Bayern in Champions League: "Considero la partita con la Germania una piccola rivincita rispetto alla partita con il Bayern Monaco perché, anche se non ho giocato, ho sofferto". Intanto l'obiettivo è convincere il Ct in vista dell'Europeo francese: "Conte non mi ha mai dato certezze sulla mia convocazione o sul mio impiego in Nazionale - assicura Zaza - ma per quel poco che lo conosco preferirebbe che i suoi giocatori giocassero di più nel club di appartenenza. Io ho fatto una scelta personale, pensavo di poter dare qualcosa alla mia squadra e ho deciso di restare".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Golf
Eurotour, a Hong Kong gran recupero di Edoardo Molinari, ottavo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina